MILAN

Coronavirus, rinviata Juve-Milan di Coppa Italia

Martedì 3 Marzo 2020
Coronavirus, rinviata Juve-Milan di Coppa Italia

Rinviata Juventus-Milan di Coppa Italia. Il prefetto di Torino ha disposto il rinvio di Juventus-Milan, semifinale di ritorno di Coppa Italia, in programma domani sera a Torino, per motivi legati all'emergenza coronavirus.

LEGGI ANCHE --> Coronavirus, salgono a 9 i casi in Puglia: c'è il primo morto

La semifinale di Coppa Italia Juventus-Milan rinviata a data da destinarsi è la decisione presa in una riunione svoltasi nella Prefettura torinese e finita in serata. La partita era in programma domani sera all'Allianz Stadium, inizialmente a porte aperte, con l'esclusione dei tifosi di Lombardia, Veneto, Emilia-Romagna e province di Savona e Pesaro-Urbino. 

L'ordinanza «contingibile ed urgente» con la quale «si dispone» il differimento della partita Juventus-Milan è stata firmata questa sera dal prefetto di Torino Claudio Palomba, dopo la riunione del Comitato per l'Ordine e la Sicurezza Pubblica, al quale hanno partecipato, oltre ai componenti ordinari (sindaca, questore, comandanti provinciali dei Carabinieri e della Guardia di finanza) anche rappresentanti della Regione Piemonte. Nella riunione in Prefettura sono state esaminate «le risultanze e le valutazioni dell'Unità di crisi istituita dalla Regione Piemonte, su cui ha fatto relazione l'assessore alla Sanità Luigi Icardi, sulla base dell'esigenza di »evitare assembramenti massivi.«. Nell'ambito della riunione, sentiti anche i Ministeri competenti, è stata condivisa l'adozione, da parte del Prefetto, dell'ordinanza contingibile e urgete per il rinvio della partita.
 

Ultimo aggiornamento: 22:13
© RIPRODUZIONE RISERVATA