CORONAVIRUS

Coronavirus, in Lombardia due pazienti della zona rossa guariti e dimessi dal Sacco: 38 morti, 1254 casi

Lunedì 2 Marzo 2020
Lombardia, all'assere Giulio Gallera

Coronavirus, in Lombardia ci sono 38 morti: i positivi sono 1254. Ma la notizia positiva è quella relativa a due pazienti, provenienti dalla zona rossa della Lombardia, oggi dimessi dall'Ospedale Sacco di Milano. Lo ha detto l'assessore regionale al Welfare Giulio Gallera, in videocollegamento per la consueta conferenza stampa a Palazzo Lombardia. «È un'ottima notizia: le due persone uscite dal Sacco - ha detto - sono guarite e messe a domicilio in attesa che l'ultimo tampone diventi negativo. I primi malati della zona rossa sono guariti e tornati a casa».

Coronavirus, in Molise positiva una donna di 60 anni: è il primo caso

Lombardia, i numeri del contagio. «A oggi in Lombardia il totale dei positivi è di 1254, sono ricoverate 478 persone a cui vanno aggiunte 127 persone in terapia intensiva. I positivi asintomatici sono 472 e i decessi sono saliti a 38». Lo ha detto l'assessore lombardo al Welfare Giulio Gallera, aggiungendo che le persone decedute sono tutte persone di età tra i 92, 81, 86, 88, 94 anni, sono tutte persone con patologie correlate.
 
Coronavirus, a Formia donna positiva al test: aveva ricevuto un'amica di Cremona

A Baggio chi esce dagli ospedali. All'ospedale militare di Baggio a Milano da domani andranno «i pazienti che vengono dimessi dagli ospedali ma non hanno ancora tamponi negativi e quindi hanno bisogno ancora di qualche giorno di isolamento»: lo ha detto l'assessore al Welfare della Lombardia Giulio Gallera. All'ospedale un' ala della struttura è stata sistemata a tempo di record con 11 stanze da 4 letti e 2 a 3 letti, dunque un ambiente particolarmente adatto ad ospitare famiglie. A questa si aggiunge anche una struttura in zona Forlanini, vicino a Linate con 109 altri posti.
 

 

Fifa, Infantino: «Non posso escludere che gli Europei di calcio siano a rischio»

Lombardia, il contagio nelle province. Per quanto riguarda la distribuzione per province della Lombardia dei casi positivi di coronavirus, l'assessore Galleria ha spiegato che ce ne sono 384 a Lodi, 243 a Bergamo, 223 a Cremona, 83 a Pavia, 58 a Milano e provincia , 3 a Sondrio, 4 a Varese, 3 a Lecco, 60 a Brescia«. I casi in via di verifica, invece, sono 178. »La nostra strategia rispetto ai focolai - ha aggiunto - è dunque confermata«.

Coronavirus, l'appello dei giovani dottori:

«Io e l'assessore Foroni abbiamo scritto una lettera al ministro della Difesa per avere tutti i rappresentanti della sanità militare, abbiamo già registrato l'ampia disponibilità del ministero e ringraziamo il ministro Guerini». Lo ha detto l'assessore lombardo al Welfare Giulio Gallera. «Abbiamo chiesto la disponibilità dei medici della sanità militare, non sappiamo quanti sono e quali specializzazioni hanno. Vediamo la risposta del ministero e poi vedremo come utilizzarli al meglio», ha aggiunto Gallera.

Ultimo aggiornamento: 18:50 © RIPRODUZIONE RISERVATA

LE VOCI DEL MESSAGGERO

Roma deserta, i controlli e la storia di Marta abbandonata in strada dai vigili (come in una favola)

di Pietro Piovani