FANTACALCIO

Fantacalcio, verso l'asta: dai top ai low cost, tutti i consigli sui portieri

Lunedì 12 Agosto 2019 di Francesco Guerrieri
Wojciech Szczesny è ancora una volta il miglior portiere che si possa prendere all'asta

Dopo aver analizzato in lungo e in largo il campionato scorso ruolo per ruolo, è arrivato il momento di voltare pagina e concentrarci sulla stagione che sta per iniziare. Sabato 24 data da cerchiare in rosso sul calendario, si parte con il primo anticipo tra Parma e Juventus. Chat di Whatsapp già impazzite per decidere la data dell’asta del Fantacalcio: “Quando la facciamo? Prima o dopo la fine del mercato?”. Le trattative chiudono lunedì 2 settembre alle 20: chi fa l’asta prima dell’inizio del campionato dovrà poi rivedersi per quella di riparazione, altri decidono direttamente di farla durante la sosta. Vediamo, quindi, su chi puntare e chi evitare all’asta. Ogni puntata un ruolo diverso, si parte oggi con i portieri.

TOP - Nella maggior parte delle aste il portiere della Juventus è quello che viene pagato di più, ma è sempre una certezza. In prima fascia quindi c’è sicuramente Wojciech Szczesny, da prendere insieme a Buffon per evitare brutte sorprese. Al suo stesso livello mettiamo anche il portiere dell’Inter Samir Handanovic, che quest’anno ha davanti una difesa di ferro e in panchina c’è Conte che cura molto la fase difensiva.

OTTIMI - Un gradino sotto ci sono gli altri portieri delle big: da Donnarumma (se rimane) a Meret, passando per la novità Pau Lopez e la conferma Berisha. Ottime scelte sono anche alcuni portieri di squadre che di solito chiudono nella prima metà della classifica: Sirigu l’anno scorso è stato uno dei migliori portieri del campionato, Gollini non avrà più l’ombra di Berisha ed è il titolare scelto da Gasp; se si vuole risparmiare un po’ in porta, la coppia migliore come alternanza è Audero-Radu: uno dei due giocherà sempre in casa.

BUONI - Scendendo ancora di livello, si può spendere ancora meno scegliendo tre titolari di medio/basso livello: Musso e Consigli sono spesso discontinui, Dragowski ha fatto bene gli ultimi mesi del campionato scorso tra i pali dell’Empoli ma è alla sua prima vera stagione da titolare. Qui inseriamo anche Cragno, ma con un asterisco: qualche giorno fa il portiere ha subito un trauma contusivo distorsivo alla spalla destra durante l’amichevole contro il Fenerbahçe. Situazione da valutare, ma per Cragno si teme uno stop di circa 2 mesi.

LOW COST - In ultima fascia mettiamo i portieri che si giocano la salvezza. Tra questi, i migliori sono sicuramente Skorupski e Berisha, poi Sepe. Chiudiamo con i tre delle neopromosse, nelle quali l’unico sicuro del posto è Silvestri. Gabriel si giocherà una maglia da titolare con Vigorito, Joronen è arrivato con l’etichetta di pararigori ma dovrà superare la concorrenza di Alfonso.

Ultimo aggiornamento: 20:05


© RIPRODUZIONE RISERVATA

LE VOCI DEL MESSAGGERO

Nel bagno delle donne il messaggio che gli uomini non scriverebbero mai

di Pietro Piovani

Visita i Musei Vaticani, la Cappella Sistina e San Pietro senza stress. Salta la fila e risparmia

Prenota adesso la tua visita a Roma