Hai scelto di rifiutare i cookie

La pubblicità personalizzata è un modo per supportare il lavoro della nostra redazione, che si impegna a fornirti ogni giorno informazioni di qualità. Accettando i cookie, ci aiuterai a fornire una informazione aggiornata ed autorevole.

In ogni momento puoi modificare le tue scelte tramite il link "preferenze cookie" in fondo alla pagina.
ACCETTA COOKIE oppure ABBONATI a partire da 1€

Federico Gatti, dalla Promozione alla Juve, la favola del giocatore che sbarcava il lunario installando infissi

C'è stato un vero e proprio derby di mercato tra Torino e Juventus

Federico Gatti, dalla Promozione alla Juve, la favola del giocatore che sbarcava il lunario installando infissi
di Alessandro Biagi
4 Minuti di Lettura
Lunedì 31 Gennaio 2022, 09:59 - Ultimo aggiornamento: 10:36

C'è stato un vero e proprio derby di mercato tra Torino e Juventus per Federico Gatti ed alla fine con una rete in zona Cesarini i bianconeri avrebbero preso il sopravvento. Per il trasferimento manca però ancora l'ufficialità. E' stata una giornata intensa quella di ieri sul tavolo delle trattative per portare il centrale difensivo in Serie A. Fino alla tarda serata sembrava tutto fatto per la partenza immediata del gioiello canarino verso i granata.

Le cifre erano quelle note: alla società ciociara per la partenza immediata del giocatore sarebbero andati 10 milioni di euro compreso un bonus di 2,5 milioni circa. Ma proprio in concomitanza con l'annunciato incontro tra le parti, è intervenuta la Juventus che ha rilanciato per l'acquisto del giocatore, con la possibilità di lasciarlo in maglia giallazzurra fino a giugno.

La Juve non si ferma più: Bentancur e Kulusevski al Tottenham. E oggi può chiudere per Zakaria

La nuova destinazione del giocatore, ad ogni modo, per il Frosinone rappresenta l'operazione che porterà alla realizzazione del più importante investimento nella storia economica della società giallazzurra.

La notizia nel dettaglio è comparsa anche nei titoli di SkySport nella tarda serata di ieri. È stata lanciata così: «Juventus, è fatta per Federico Gatti. Il difensore resterà a Frosinone fino a giugno». Quindi per il trasferimento del giocatore bisognerà solo attendere oggi per l'ufficialità.

La favola

Acquistato la scorsa estate dalla Pro Patria, alla fine il Frosinone sarebbe riuscito ad arrivare vicinissimo a quei dieci milioni di euro tondi prefissati nel momento in cui si è deciso di lanciare sul mercato il gioiello. A 24 ore esatte dalla chiusura del mercato, l'affare più importante si sarebbe concretizzato. Difensore classe 1998, Gatti nasce come centrocampista avanzato disputando la sua prima stagione agonistica nel Pavarolo, in Promozione, dopo esser cresciuto nelle giovanili dell'Alessandria. Proprio con il Pavarolo si allena la sera tardi dopo aver lavorato in cantiere ad installare infissi per 10 ore al giorno. Capisce che quella non poteva essere la sua vita e che doveva puntare tutto sul calcio. Si allena duramente, accetta i consigli dei suoi tecnici, tra i quali quelli del mister del Pavarolo che vedendolo almeno venti centimetri più alto dei suoi compagni di reparto, lo sposta in difesa.

Rompicapo Miranchuk, ma la Lazio non molla

La mossa che gli ha cambiato la carriera e la vita a questo punto. Delle sue qualità se ne accorgono al Verbania società con la quale disputa nella stagione 2019-20 il campionato di serie D giocando da titolare 22 partite in difesa e realizzando anche tre reti. Dal Verbania la stagione successiva alla Pro Patria, ancora un salto di categoria per giocare in Serie C. Gioca l'intera stagione da titolare realizzando una rete ed arrivando al primo turno dei playoff.

La scalata di Federico non si ferma, perché Angelozzi lo porta a Frosinone in Serie B e le prestazioni con la maglia canarina sono sotto gli occhi di tutti. Ma sono sotto gli occhi soprattutto degli osservatori dei più grandi club di Serie A.

Sempre ieri in serata il Frosinone ha ufficializzato l'arrivo del terzino franco-gabonese classe 2001 Anthony Oyono dal Boulogne la terza serie francese, a titolo definitivo fino al giugno 2024. Per il centrocampo invece si sono fatti i nomi di Emanuele Ndoj del Brescia, Leonardo Capezzi (Salernitana) e Christian D'Urso (Cittadella). Intanto, ieri è stata una giornata di recuperi: pari in Cittadella-Cosenza e Parma-Crotone, mentre in chiave salvezza importante vittoria del Vicenza, prossima avversaria del Frosinone sabato, contro l'Alessandria (2-1).
 

© RIPRODUZIONE RISERVATA