NAPOLI

Il Napoli a valanga a Cagliari: 4-1 e quarto posto

Domenica 3 Gennaio 2021 di Pasquale Tina
Il Napoli a valanga a Cagliari: 4-1 e quarto posto

Una ripartenza di grande livello. Il Napoli allontana polemiche e cattivi pensieri con un perentorio 4-1 alla Sardegna Arena contro il Cagliari. Il risultato conferma il dominio totale della squadra di Gattuso che accusa soltanto un passaggio vuoto nella ripresa sull’1-1 momentaneo di Joao Pedro. La reazione è rabbiosa e Zielinski rimette in carreggiata il Napoli. Sontuosa la prova del polacco: doppietta e grande personalità. Bene anche Lozano e Insigne che sfrutta il primo rigore stagionale concesso firmando il poker. Il Napoli può sorridere in attesa del rientro degli assenti (Mertens, Koulibaly e Osimhen) e torna al quarto posto.

IL NAPOLI PARTE FORTE. Anno nuovo, Napoli diverso. Almeno nell’approccio alla partita. La partenza è di alto livello. Intensità e immediato controllo della gara. La velocità della manovra consente alla squadra di Gattuso fare la differenza nonostante qualche errore in avvio in uscita. Ma il Cagliari proprio non riesce a contrastare il Napoli che dopo 53 secondi comincia la collezione delle occasioni. La inaugura Zielinski con una bella conclusione da fuori area. Ci provano anche Fabian e Insigne, ma è Cragno a tenere in piedi un Cagliari tutto scacciato nella propria metà campo per poi tentare la ripartenza. Il Napoli legittima la sua superiorità al 25’: la  sponda di Petagna per Zielinski è perfetta, la conclusione del polacco pure. Il sinistro è forte e angolato. Gattuso non si accontenta, chiede ai suoi di chiudere i conti contro un avversario alle corde. Il Napoli ha ancora due sussulti: prima Lozano, poi Fabian. Il Cagliari ha soltanto un guizzo al 35’: Manolas sbaglia il passaggio per Maksimovic, Simeone lo intercetta, ma calcia angolato. Il difensore greco poi sfiora il raddoppio, Cragno è sempre attento e la partita resta in bilico.

PAREGGIA IL CAGLIARI, POI ANCORA ZIELINSKI. Il Napoli ricomincia la ripresa seguendo lo stesso copione. Gli azzurri sono padroni del campo, ma lasciano in bilico il risultato. Il Cagliari ne approfitta al 14’: Joao Pedro vince il contrasto con Maksimovic sul cross di Zappa e poi supera Ospina da dentro l’area. La reazione del Napoli è rabbiosa e il 2-1 è immediato: Zielinski riceve da Di Lorenzo, supera due avversari con l’esterno destro e poi di sinistro firma il vantaggio. Il Cagliari resta in dieci per l’espulsione di Lykogiannis e il Napoli ha lo spazio per legittimare il successo. Lozano fallisce due volte il 3-1, poi ci riesce al 29’: risolve una mischia in area su una sponda di Petagna. Gattuso fa rifiatare proprio l’attaccante e Zielinski inserendo Politano ed Elmas. La firma sulla vittoria è di Lorenzo Insigne: trasforma il rigore concesso per il fallo di mano di Caligara sulla conclusione di Di Lorenzo. Finisce così. Il Napoli convince e torna protagonista.

 


© RIPRODUZIONE RISERVATA