Calciomercato, Abraham-Roma più vicini. Insigne piace all'estero, tra Juve e Locatelli ecco cosa manca

Calciomercato, Abraham-Roma più vicini. Insigne piace all'estero, tra Juve e Locatelli ecco cosa manca
di Eleonora Trotta
3 Minuti di Lettura
Venerdì 13 Agosto 2021, 20:28 - Ultimo aggiornamento: 14 Agosto, 12:25

Locatelli-Juve, ci siamo. L’incontro di oggi a Torino tra l’ad Carnevali e i vertici bianconeri ha avvicinato ulteriormente le parti, tanto che la firma appare imminente. Ma servirà modificare la formula del trasferimento (i neroverdi pretendono l'obbligo senza condizioni) per permettere al centrocampista azzurro di raggiungere il tecnico Allegri. Tutto ok invece sulla cifra complessiva per il cartellino che sarà, appunto, sui 35 milioni di euro.

Felipe Anderson, che numeri a Formello. Con Anna Foglietta ospite d'eccezione

Roma, fiducia Abraham

Nel frattempo a Londra, prosegue con fiducia l'operazione Abraham. Il GM della Roma, Tiago Pinto, è convinto di chiudere l'affare, e nelle ultime ore ha fatto un altro passo verso il bomber inglese. Si respira un diffuso ottimismo: il dirigente giallorosso vuole rientrare in Italia con il sì della punta del Chelsea, valutata circa 45 milioni di euro. 

Nainggolan va all'Anversa

Giornata importante anche per Radja Nainggolan. L’ex centrocampista dell’Inter ha firmato un contratto di due anni con l’Anversa. Addio, quindi, al romantico ritorno a Cagliari: l’offerta dei sardi è stata ritenuta troppo bassa, mentre il club belga si è posizionato subito in pole position con una ricca proposta per un contratto biennale. «È bello essere tornato qui. Ho scelto l’Anversa perché il presidente mi ha voluto tanto, e il progetto è interessante», le parole dell’ex giallorosso a Sporza.

Per Vlahovic pronti 60 milioni

Restano gli attaccanti i protagonisti del momento. Con Lautaro Martinez in odore di permanenza (l’Inter sta preparando l’offerta per il rinnovo), è Vlahovic uno dei goleador più corteggiati del momento. Per il serbo, già nel mirino del Tottenham, è arrivata un’offerta da 60 milioni di euro dell’Atletico Madrid, contro una richiesta di 70. I Viola sono consapevoli che una cessione del talento classe 2000 scatenerebbe l’ira dei tifosi. Ma senza un prolungamento in tempi rapidi, il patron Commisso dovrà inevitabilmente considerare un addio della sua stella.

Sarri spreme gli attaccanti, Tare ne prova a piazzare nove

Zapata-Correa per l'Inter, Insigne piace all'estero

Attenzione poi ai movimenti attorno a Insigne. Dopo le voci sull’Inter, c'è il ritorno di fiamma firmato Arsenal e Atletico Madrid. Le due società sono interessate a ingaggiare il capitano azzurro a zero e per questo seguono con grande interesse le novità sul suo futuro. Così, Zapata (in arrivo gli agenti in Italia) e Correa restano le prime scelte dell’Inter. 

Video

© RIPRODUZIONE RISERVATA