Roma, le incognite in vista dell’Inter: oggi ripresa degli allenamenti. Mourinho aspetta il ritorno dei nazionali

Nodo Dybala, difficile che dopo un viaggio 6/8 ore riesca a sostenere il primo allenamento il 28

Roma, le incognite in vista dell Inter: oggi ripresa degli allenamenti. Mourinho aspetta il ritorno dei nazionali
di Gianluca Lengua
3 Minuti di Lettura
Lunedì 26 Settembre 2022, 11:47 - Ultimo aggiornamento: 27 Settembre, 10:03

Sei giorni separano la Roma dalla sfida a San Siro contro l’Inter di sabato sera. Sei giorni in cui José Mourinho dovrà fare l’appello dei disponibili rientrati dalle nazionali. A partire da Dybala per passare a Rui Patricio, Celik, Zalewski, Cristante, Ibanez e Abraham. Tutti titolari che rientreranno alla spicciolata nel corso della settimana (a cui si aggiungono Volpato, Bove, Vina e Shomurodov): i due esterni hanno giocato ieri e già oggi pomeriggio saranno a Trigoria per il primo allenamento; Tammy scenderà in campo questa sera (Southgate permettendo) nella gara contro la Germania e domani rientrerà alla base, così come Cristante rimasto in azzurro e volato a Budapest per affrontare l’Ungheria. Gli ultimi saranno Ibanez, Rui Patricio e Dybala, tutti giocheranno domani, ma con una differenza: il Brasile di Roger e il Portogallo di Rui sfideranno rispettivamente Tunisia e Spagna a Braga e Parigi, l’Argentina di Paulo, invece, affronterà la Giamaica in amichevole a New York alle 2 del mattino italiane di mercoledì (ore 20 statunitensi).

Roma tra infortuni, mercato e calciatori simili: è a centrocampo il nodo da sciogliere

Roma, Abraham: ti manca solo il gol. Belotti incalza e Tammy non è più un insostituibile

Appare dunque complicato che la Joya dopo un viaggio 6/8 ore riesca a sostenere il primo allenamento il 28. Anche se i giallorossi si stanno adoperando con altri club per organizzare un volo diretto per far rientrare tutti i giocatori argentini in Europa il prima possibile. Di certo, la prima vera seduta di Dybala sarà giovedì 29, a 48 ore dal big match contro l’Inter. Inoltre, lo staff medico dovrà valutare le sue condizioni a seguito dell’infortunio muscolare al flessore che lo ha fermato nella gara contro l’Atalanta. Al netto di tutti degli ostacoli, Mourinho ha già in mente la formazione che giocherà a San Siro. Sarà certamente la migliore a disposizione, composta da Rui Patricio tra i pali, in linea difensiva Mancini, Smalling e Ibanez, sulle corsie Celik-Zalewski e a centrocampo Cristante-Matic. Davanti, invece, l’idea è di giocare con Dybala, Zaniolo ed Abraham. Resta in dubbio Pellegrini che ha lasciato la Nazionale per un problema al flessore rimediato contro i bergamaschi. Recuperano, invece, El Shaarawy e Kumbulla: entrambi saranno convocati per l’Inter, ma non è previsto un loro impiego dal primo minuto. 

© RIPRODUZIONE RISERVATA