Il Genoa ritrova la grinta ma non la vittoria: 0-0 a Marassi con l'Udinese

Il Genoa ritrova la grinta ma non la vittoria: 0-0 a Marassi con l'Udinese
di Marco Callai
3 Minuti di Lettura
Sabato 22 Gennaio 2022, 17:09

Il Genoa rinvia ancora l’appuntamento con la prima vittoria interna della stagione 2021-2022. La squadra vista contro l’Udinese, per la “prima” del tedesco Blessin, attacca e lotta come mai accaduto in questo torneo. Tante occasioni create, anche in dieci uomini (espulso Cambiaso al 79’), contro un collettivo impostato troppo sulla difensiva da Cioffi. Il risultato finale, un pari senza reti, non premia i padroni di casa, complicando ulteriormente la rincorsa verso la salvezza momentaneamente lontana 5 punti. L'atteggiamento dà morale e fiducia per il proseguimento del cammino. 

LA PARTITA

Assenze importanti da una parte e dall’altra. Il Genoa non può disporre di Ostigard e Rovella, l’Udinese non ha Pereyra e, nel riscaldamento, perde pure Udogie.

Blessin schiera il Genoa con il 4-3-3. I primi venti minuti sono caratterizzati da una forte impronta offensiva. Maggior ricerca della profondità, ritmi alti e velocità negli scambi. Tre giri di lancette ed Ekuban produce la prima occasione da rete: pronta respinta di Silvestri, bravo a dire no anche a Yeboah. I padroni di casa cercano di non dar respiro all’Udinese con il classe 2000 dell’Under 21 a fallire una nuova chance al 17’. Gli ospiti alzano il proprio baricentro e creano pericoli soprattutto con Deulofeu, controllato a fatica da Bani e Vanheusden. Il primo tempo fila così via liscio con ripetuti duelli in mediana e senza più grosse emozioni, a parte un’opportunità alla mezz’ora per Destro.

Il Genoa parte nella ripresa con identica aggressività. Blessin cambia una pedina al 53’ con Cambiaso al posto di Vasquez. Poco dopo è Portanova, ben posizionato nei 16 metri avversari, a sprecare una buona palla per l’1-0. La spinta offensiva rossoblù non si arresta, anzi viene incrementata anche se Destro, oggi, ha le polveri bagnate. Blessin lo sostituisce con Caicedo. Dall’altra Cioffi modifica lo scacchiere con gli innesti di Udogie e Success.

Un episodio rovina i piani del Genoa. Al 78’ Cambiaso blocca una ripartenza avversaria e si prende così il secondo giallo da Doveri dopo il primo ricevuto al 70’.  Tuttavia neppure in inferiorità numerica i rossoblù smettono di cercare la porta dell’Udinese. All’87’ le veementi proteste per un affondamento di Vanheusden, poi l’Udinese bada più a non compromettere la possibilità di condurre in porto al pareggio che a tentare il colpo grosso dato il vantaggio numerico. La strada per la salvezza resta difficile ma Blessin, almeno, riporta al Grifone la voglia di combattere per ottenerla.  

© RIPRODUZIONE RISERVATA