Fantacalcio, consigli e probabili formazioni della 28ª giornata: due giocatori da evitare nella Lazio, Villar gestitelo così

Fantacalcio, consigli probabili formazioni della 28a giornata: due giocatori da evitare nella Lazio, Villar gestitelo così
di Francesco Guerrieri
6 Minuti di Lettura
Giovedì 18 Marzo 2021, 11:01

La 28a giornata è alle porte e anche al fantacalcio è arrivato il momento di ultimare le scelte in vista del prossimo turno. Dubbi, certezze, top player ai quali non si può rinunciare e scommesse da lanciare. Occhio anche però a chi lasciare in panchina e a quei giocatori in dubbio per i quali non vale la pena rischiare. La giornata inzierà venerdì sera con Parma-Genoa e si andrà avanti fino a domenica sera col posticipo tra Roma e Napoli. Ecco i nostri consigli per il prossimo turno

PARMA-GENOA (Venerdì ore 20.45)
Conti può stupire, ok Sepe e ottima idea Kucka per il centrocampo. Non vi illudete con Hernani, Pellè cerca il primo gol. Perin può fare una buona partita ma rischia un malus, Masiello e Radovanovic da giallo. Criscito è rigorista e va messo, Zappacosta meglio di Czyborra e Pandev lo preferiamo a Destro.
Parma (4-3-3): Sepe; Conti, Osorio, Bani, Pezzella; Kucka, Hernani, Kurtic; Mihala, Pellè, Man.
Genoa (3-5-2): Perin; Masiello, Radovanovic, Criscito; Zappacosta, Strootman, Badelj, Zajc, Czyborra; Pandev, Destro.

CROTONE-BOLOGNA (Sabato ore 15)
Da evitare la difesa del Crotone, Pereira e Reca meglio dei centrali di centrocampo. Simy viene da una doppietta, trovategli un posto. Nel Bologna sì a Tomiyasu per una sufficienza, Dijks cerca l’assist e Svanberg come scommessa. Soriano si mette anche con le big figuriamoci a Crotone, Palacio sostanza e poco altro: ci ispira di più Barrow.
Crotone (3-4-3): Cordaz; Magallan, Golemic, Marrone; Pereira, Molina, Petriccione, Reca; Messias, Simy, Di Carmine.
Bologna (4-2-3-1): Skorupski; Tomiyasu, Danilo, Soumaoro, Dijks; Schouten, Svanberg; Skov Olsen, Soriano, Barrow; Palacio.

SPEZIA-CAGLIARI (Sabato ore 18)
Bastoni ci mette sempre il cuore sulla fascia, il centrocampo rischia di affondare e anche per l’attacco si possono fare altre scelte. Se dobbiamo proprio prenderne uno scegliamo Verde. Cragno può portare a casa il clean sheet, Rugani è in crescita e Nainggolan può portare bonus. Meno da fanta Duncan e Marin. Pavoletti è un po’ arrugginito ma si può mettere se siete corti, Joao Pedro sì perché è il migliore della squadra e batte i rigori.
Spezia (4-3-3): Zoet; Vignali, Erlic, Ismajli, Bastoni; Maggiore, Ricci, Sena; Gyasi, Galabinov, Verde.
Cagliari (3-5-2): Cragno; Ceppitelli, Godin, Rugani; Nandez, Marin, Nainggolan, Duncan, Lykogiannis; Joao Pedro, Pavoletti.

INTER-SASSUOLO (Sabato ore 20.45)
Handanovic positivo al Covid, in porta ci sarà Radu: non è da mettere a occhi chiusi, valutate le alternative. Solidità in difesa, sono tutte e tre buone scelte così come Barella. Eriksen è diventato titolare e ha preso fiducia, Hakimi neanche a dirlo; non vi aspettate molto da Brozovic. Non sarà una gara facile per la difesa del Sassuolo, tra tutti peschiamo Ferrari ma solo se siete corti. Locatelli conosce bene San Siro e potete metterlo, Berardi è una buona scelta e anche Ciccio Caputo merita fiducia. Più cautela con Lopez e Djuricic.
Inter (3-5-2): Radu; Skriniar, de Vrij, Bastoni; Hakimi, Barella, Brozovic, Eriksen, Perisic; Lukaku, Lautaro.
Sassuolo (4-2-3-1): Consigli; Muldur, Chiriches, Ferrari, Rogerio; Obiang, Locatelli; Berardi, Lopez, Djuricic; Caputo.

VERONA-ATALANTA (Domenica ore 12.30)
Silvestri può esaltarsi, meno i difensori che sconsigliamo. Consigliatissimi invece Faraoni e Dimarco perché l’Atalanta è senza titolari sulle fasce. Zaccagni vuole tornare a colpire, Lasagna non è in gran forma. Dall’altra parte sì ai tre difensori, sempre pericolosi anche in zona gol. De Roon fuori ruolo lo sconsigliamo, ci piace Pessina con i suoi inserimenti e tra l’altro è anche un ex.
Verona (3-4-2-1): Silvestri; Ceccherini, Gunter, Magnani; Faraoni, Tameze, Veloso, Dimarco; Barak, Zaccagni; Lasagna.
Atalanta (3-4-2-1): Sportiello; Toloi, Romero, Djimsiti; de Roon, Pessina, Freuler, Mahele; Pasalic, Ilicic; Zapata.

JUVENTUS-BENEVENTO (Domenica ore 15)
Approvato il blocco Juve che viene dalla netta vittoria col Cagliari: per questa giornata si possono provare anche Rabiot e Bernardeschi, tra i meno positivi della stagione. C’è poco da pescare nel Benevento per questa giornata: Viola se siete corti e credete in un suo calcio piazzato, Caprari può arrivare alla sufficienza creando scompiglio in area bianconera.
Juventus (3-4-1-2): Szczesny; Danilo, Bonucci, de Ligt; Chiesa, Arthur, Rabiot, Bernardeschi; McKennie; Morata, Ronaldo.
Benevento (4-3-2-1): Montipò; Improta, Caldirola, Tuia, Barba; Hetemaj, Viola, Dabo; Ionita, Caprari; Lapadula.

SAMPDORIA-TORINO (Domenica ore 15)
Audero può essere una buona soluzione ma considerate che può prendere dei malus, Colley come sorpresa di giornata. Ok Candreva e Jankto, Thorsby ed Ekdal non sono da fanta e potete guardare da altre parti. Quagliarella da ex, Keita si può anche lasciare fuori se avete di meglio. Per Sirigu vale il discorso di Audero, Izzo e Bremer meglio di Lyanco. Chi ha Mandragora può schierarlo perché è in gran forma, Rincon ha il cartellino facile e Sanabria è un gran sì: due gol e un assist in tre partite.
Sampdoria (4-4-2): Audero, Bereszynski, Yoshida, Colley, Augello; Candreva, Thorsby, Ekdal, Jankto; Keita, Quagliarella.
Torino (3-5-2): Sirigu; Izzo, Lyanco, Bremer; Singo, Rincon, Mandragora, Lukic, Ansaldi; Sanabria, Belotti.

UDINESE-LAZIO (Domenica ore 15)
Ok Musso anche se è a rischio malus, la difesa traballa e l’unico che può salvarsi è Nuytinck. Semafoto verde per de Paul, Larsen ispira più di Molina e il Tucu Pereyra può portare assist ma non solo. Davanti si può trovare di meglio di Llorente. Reina è una delle migliori scelte di giornata, Acerbi comanda la difesa e Milinkovic è il top player del centrocampo. Ok anche Luis Alberto e Lazzari, Leiva e Marusic si possono evitare.
Udinese (3-5-1-1): Musso; Becao, De Maio, Nuytinck; Molina, de Paul, Arslan, Walace, Larsen; Pereyra; Llorente.
Lazio (3-5-2): Reina; Patric, Acerbi, Radu; Lazzari, Milinkovic, Leiva, Luis Alberto, Marusic; Correa, Immobile.

FIORENTINA-MILAN (Domenica ore 18)
I rossoneri ritrovano Ibra e questo può cambiare anche le vostre scelte se avete difensori della Fiorentina in rosa. Bonaventura l’ex col dente avvelenato, Pulgar potete lasciarlo fuori sempre illudervi del fatto che sia rigorista; Castrovilli ha una logica, Vlahovic è andato in doppia cifra e non vuole più fermarsi. Tomori e Kjaer vogliono alzare un muro, Theo Hernandez va messo sempre e comunque. Kessie un gigante a metà campo, Tonali sta faticando e a sorpresa gli preferiamo Krunic che gioca più avanti. In attacco potete rimettere Ibra.
Fiorentina (3-5-2): Dragowski; Milenkovic, Pezzella, Martinez Quarta; Venuti, Bonaventura, Pulgar, Castrovilli, Caceres; Ribery, Vlahovic.
Milan (4-2-3-1): G. Donnarumma; Dalot, Tomori, Kjaer, Hernandez; Tonali, Kessie; Saelemaekers, Calhanoglu, Krunic; Ibrahimovic.

ROMA-NAPOLI (Domenica ore 20.45)
I due portieri sono sconsigliati: valutate bene le alternative e se avete soluzioni migliori pensateci. Sì a Mancini da una parte e Koulibaly dall’altra, i migliori per squadra in difesa. Spinazzola  e Karsdorp meglio di Hysaj e Mario Rui che sono a rischio giallo, Villar può risentire dell’assenza di Veretout e se avete alternative migliori potete farlo riposare; tra i due preferiamo Fabiàn Ruiz. Politano l’ex di turno, Pellegrini gioca sulla trequarti e Dzeko dovrebbe partire titolare.
Roma (3-4-2-1): Pau Lopez; Mancini, Ibanez, Kumbulla; Karsdorp, Villar, Cristante, Spinazzola; Pedro, Pellegrini; Dzeko.
Napoli (4-2-3-1): Ospina; Hysaj, Maksimovic, Koulibaly, Mario Rui; Fabian Ruiz, Demme; Politano, Zielinski, Insigne; Mertens.

© RIPRODUZIONE RISERVATA