Lazio: Escalante verso la Spagna, ma la chiave per il mercato in entrata resta la cessione di Fares

A sorpresa il Valladolid è stato superato dal Cadice, disposto a prendere il centrocampista argentino in prestito con obbligo di riscatto

Lazio: Escalante verso la Spagna, ma la chiave per il mercato in entrata resta la cessione di Fares
di Valerio Marcangeli
3 Minuti di Lettura
Lunedì 23 Gennaio 2023, 12:23

Mentre sul campo la Lazio è pronta per la rifinitura in ottica Milan, al di fuori arrivano novità importanti. Il club infatti sembra a un passo dal cedere Gonzalo Escalante. L'argentino, scommessa a parametro zero dell'estate 2020, non è mai riuscito a imporsi in Italia. Nelle 31 presenze in biancoceleste e nelle 10 in prestito alla Cremonese ha totalizzato un solo assist proprio con i lombardi. Questi ultimi lo hanno rispedito al mittente a gennaio, ma ora l'ex Eibar è vicino al ritorno in Liga.

Lazio, Escalante vicino al Cadice

Già nella passata stagione l'argentino nel mercato invernale era passato in prestito secco all'Alaves. Sei mesi importanti a livello personale visti i 5 gol in 17 presenze, ma coincisi con la retrocessione del club basco. Ecco perché Gonzalo è tornato nella Capitale attendendo nuove offerta dal mercato. Ora, archiviata anche l'esperienza di Cremona, c'è ancora la Spagna nel futuro del centrocampista, ma non il Valladolid. A sorpresa la società di Ronaldo Il Fenomeno è stata superata dal Cadice, disposto a prendere Escalante in prestito, sì, ma con obbligo di riscatto.

Mercato, l'unica chance resta la cessione di Fares

In questi casi c’è la certezza di un pagamento futuro e in entrata si potrebbe chiudere un colpo con la stessa formula. Una manna dal cielo per l’attacco e soprattutto per la pista Bonazzoli. L'ex Inter è quello che piace di più a Sarri, ma la Salernitana lo vorrebbe cedere in via definitiva a circa 3 milioni di euro. Peccato che il passaggio di Escalante al Cadice non sbloccherà nulla, poiché l’ex Eibar era già in prestito nei primi sei mesi della stagione. Una situazione che costringerà Lotito Tare ancora a piazzare Fares. Il franco-algerino resta l’unica via per permettere una nuova entrata, ma a non ci sono novità dal Sion così come dalla Serie A per lui. In caso di partenza dell'ex Spal, la priorità resta il vice Immobile, con Sanabria possibilità più concreta di Bonazzoli in prestito, ma solo se prima il Torino troverà il sostituto. Sarri incrocia le dita per la punta, mentre Pellegrini aspetta la Lazio a Francoforte.

© RIPRODUZIONE RISERVATA