Hai scelto di rifiutare i cookie

La pubblicità personalizzata è un modo per supportare il lavoro della nostra redazione, che si impegna a fornirti ogni giorno informazioni di qualità. Accettando i cookie, ci aiuterai a fornire una informazione aggiornata ed autorevole.

In ogni momento puoi modificare le tue scelte tramite il link "preferenze cookie" in fondo alla pagina.
ACCETTA COOKIE oppure ABBONATI a partire da 1€

Lazio, Escalante ufficiale in prestito all'Alaves. Lukaku e Rossi in uscita. Le ultime sugli esuberi

Lazio, Escalante ufficiale in prestito all'Alaves. Lukaku e Rossi in uscita. Le ultime sugli esuberi
di Valerio Marcangeli
3 Minuti di Lettura
Mercoledì 5 Gennaio 2022, 20:10

Sta per cominciare il valzer delle uscite in casa Lazio. Ormai i paletti dell’indice di liquidità sono chiari a tutti e a ribadire il modus operandi di gennaio del club è stato Sarri stesso dopo Venezia: “Il nostro mercato è legato alle uscite. Chiunque abbia una richiesta forte può essere indiziato a partire”. Un messaggio chiaro soprattutto nei confronti di Lazzari. L’ex Spal è infatti il grande nome in vendita tra le file biancocelesti, ma prima bisognerà piazzare diversi esuberi fuori dal progetto del Comandante.

Lazio: Escalante ufficiale all'Alaves, Lukaku e Rossi in uscita

Proprio su questi ultimi arrivano novità importanti. Nella giornata di ieri direttore generale del Vicenza, Paolo Bedin, ha rivelato che i biancorossi sono vicini all’accordo con Jordan Lukaku. «Teodorczyk e Lukaku? Le ufficialità arriveranno nelle prossime ore – ha detto alla trasmissione “Noaro Vicenza minuto x minuto” – questo è un mondo in cui i segreti durano poco e le voci stanno girando». Dopo cinque anni e mezzo in biancoceleste conditi da 85 presenze, 1 gol e 8 assist, il belga è vicino alla rescissione contrattuale con buonuscita.

Ufficiale invece l'addio di Escalante, oggi alla terza assenza di fila in gruppo. Il mediano passa all’Alaves, squadra di Liga allenata dal suo ex tecnico all’Eibar, José Luis Mendilibar. L’argentino al momento parte in prestito fino a fine stagione. La formula dovrebbe essere accompagnata da un diritto di riscatto fissato a poco più di 2 milioni di euro, praticamente il costo delle commissioni pagate dalla Lazio nell’estate 2020. L'Alaves ha superato la concorrenza del Cadiz. Interessamenti spagnoli (Segunda Division) anche per Vavro. Il centrale slovacco è finito nel mirino dell’Huesca (sarebbe un ritorno) e del Valladolid allenato da Pacheta, tecnico che rimase colpito da Vavro proprio all’Huesca.

C’è poi la situazione Muriqi. L’attaccante kosovaro sogna il ritorno in Turchia (Galatasaray e Fenerbahce disposte ad un derby per lui). Resta vigile anche l’Hull City del futuro presidente Ali Acun Ilicali, estimatore del classe ’94 fin dai tempi del Fenerbahce. Al momento però tutto tace, ma non per Alessandro Rossi. L'attaccante classe '97 è stato già annunciato dal Monopoli, club di Serie C. Parte in prestito fino al termine della stagione con diritto di riscatto per il club pugliese. Quest'ultimo avrà anche un'opzione per richiedere un ulteriore anno di prestito per la stagione 2022/23. Dal canto suo la Lazio si è riservata un diritto di recompra sul calciatore nel caso in cui dovesse esser riscattato.

© RIPRODUZIONE RISERVATA