Lazio: Adekanye e Maistro salutano, ma il mercato resta bloccato da Vavro, Escalante e Muriqi

Lazio: Adekanye e Maistro salutano, ma il mercato resta bloccato da Vavro, Escalante e Muriqi
di Valerio Marcangeli
3 Minuti di Lettura
Giovedì 23 Giugno 2022, 11:42 - Ultimo aggiornamento: 24 Giugno, 14:20

Il telefono del presidente Lotito è sempre più rovente. Prosegue il botta e risposta con l’Atalanta per provare a portare Carnesecchi alla Lazio. Il patron non molla nemmeno Romagnoli, pronto a indossare la maglia biancoceleste. A parlare di un certo impegno per rinforzare la squadra di Sarri d’altronde è stato il presidente stesso: «Abbiamo avuto un periodo d’assestamento con una guida tecnica e un assetto tattico completamente diverso. Stiamo costruendo la squadra all’insegno di quello che è il nuovo assetto tecnico e con la possibilità di poter competere alla pari con tutti».

Lazio, le prime due cessioni sono Adekanye e Maistro

Per costruire la Lazio del futuro bisognerà però attendere qualche novità in uscita. Non tanto per Carnesecchi e Romagnoli, colpi che il club capitolino sta già provando a chiudere, ma per tutti gli altri rinforzi chiesti da Sarri. Ecco quindi che diventa fondamentale piazzare gli esuberi e risparmiare per sbloccare il mercato, magari anche con un piccolo tesoretto da investire. Qualcosa si sta iniziando a muovere visto che la Lazio ha ceduto Adekanye in Olanda al Go Ahead Eagles e Maistro va verso il trasferimento definitivo alla Spal. Due addii che non smuovono molto, ma che assicureranno un risparmio sicuramente superiore al milione di euro.

Lazio, Tare impegnato con gli esuberi: il mercato necessita delle cessioni di Vavro, Escalante e Muriqi

Naturalmente serviranno cifre più importanti per le casse societarie e proprio per questo motivo Tare continua a concentrarsi sugli esuberi più cercati. Il primo è Vavro, per il quale il Copenaghen ha messo sul piatto 4 milioni di euro che la Lazio al momento sembra intenzionata ad accettare. Dalla difesa si passa al centrocampo, con Escalante richiesto dalla Spagna. Il Cadice vorrebbe trattenerlo in Liga dopo i 5 gol segnati con l’Alaves da gennaio in poi. Il club biancoceleste lo lascerebbe partire anche a 3 milioni di euro dopo averlo pagato 2 (commissioni). Sono attese presto novità per l’argentino, ma l’uscita darà d’obbligo visto che non rientra nei piani di Sarri. Stesso discorso per Muriqi, mister 20 milioni. L’attaccante kosovaro è tornato a sorridere al Maiorca. Il club delle Baleari lo riscatterebbe volentieri, ma le cifre offerte sono basse rispetto ai 12 milioni che pretende Lotito per evitare una ricca minusvalenza. Sul Pirata è spuntato anche l’interesse del Galatasaray, ma al momento non sono arrivate offerte ufficiali. Tanti interessamenti, pochi passi concreti: impasse.

© RIPRODUZIONE RISERVATA