Rieti-Torano, c'è la proroga
di tre mesi ed è polemica

Rieti-Torano
di Alessandra Lancia
2 Minuti di Lettura
Martedì 12 Dicembre 2017, 08:13 - Ultimo aggiornamento: 13:33

RIETI - Rieti-Torano, Regione e Astral «allungano» di altri 3 mesi la conferenza di servizi aperta con i Comuni di Rieti e Cittaducale e con la Provincia per concordare il tracciato dell'ultimo tratto della superstrada. Se ne riparlerà l'11 marzo. «Una furbata, per superare le elezioni regionali», il giudizio tranchant del sindaco Cicchetti espresso mercoledì dagli studi di Rtr: la posizione del Comune resta quella di «tutelare le ragioni di Casette».

«Abbiamo sul tavolo due ipotesi su cui chiameremo i comuni a pronunciarsi - dice l'assessore regionale Fabio Refrigeri - una è il tracciato Ponte Figoreto-Cardito, gradita al Comune di Rieti, ma che prevede un costo di circa 60 milioni a fronte dei 30/35 disponibili. L'altra è il tracciato delle cosiddette rotatorie rivisto e corretto, senza più rotatorie e con l'innesto sulla bretella per la Salaria: ricalca il percorso del pellaio. Costerebbe tra i 42 e i 45 milioni, cifra alla portata». Ma un tracciato analogo fu bocciato nel marzo 2013 dalla Soprintendenza e l'agguerrito comitato di Casette è pronto a rispolverare quel parere e a chiederne conto nel caso cambi in corso d'opera.

«Su questa nuova ipotesi non faremo guerre di religione ma i comuni dovranno dirci con chiarezza il loro sì o no», spiega Refrigeri.

LA POSIZIONE DEI CINQUE STELLE
Intanto il M5S dà battaglia su un altro tratto della Rieti-Torano, tra l'attuale imbocco (Ville Grotti) e Ponte Figoreto: «Come avevamo denunciato, il Comune di Rieti conferma che per quei lavori da parte della Provincia mancano pareri e nulla osta, né risulta la verifica di assoggettabilità a Via del progetto», dichiara la consigliera comunale Ludovica Rando, che esprime «preoccupazione per l'impatto ambientale dei lavori e il rischio di veder compromessa qualsiasi ipotesi alternativa al tracciato (successivo) che passerebbe per Casette». Anche su questo il M5S chiede di conoscere le intenzioni di Provincia e Comuni di Rieti e Cittaducale per arrivare fino a Rieti. «Temiamo che se si proseguirà con queste scorciatoie procedurali si avrà come unico risultato quello di boicottare l'opera e perdere i finanziamenti».

© RIPRODUZIONE RISERVATA