Hai scelto di rifiutare i cookie

La pubblicità personalizzata è un modo per supportare il lavoro della nostra redazione, che si impegna a fornirti ogni giorno informazioni di qualità. Accettando i cookie, ci aiuterai a fornire una informazione aggiornata ed autorevole.

In ogni momento puoi modificare le tue scelte tramite il link "preferenze cookie" in fondo alla pagina.
ACCETTA COOKIE oppure ABBONATI a partire da 1€

Comunali 2022 a Rieti, Elena Leonardi: «Verso le primarie per il candidato del centrosinistra»

Elezioni Comunali
3 Minuti di Lettura
Venerdì 10 Dicembre 2021, 00:10

RIETI - «Il tavolo del centrosinistra si era dato il termine di metà dicembre per una possibile individuazione del candidato, ma con l’idea da parte di molti di ricorrere alle primarie laddove non fosse possibile individuarlo». Elena Leonardi, esponente di spicco del movimento Rieti città futura e consigliera comunale, ritorna a parlare di primarie e precisa quel è la posizione del gruppo politico capeggiato dall’ex sindaco Simone Petrangeli. «Siamo vicini ormai a questa scadenza - osserva - e credo che lo sbocco naturale di tutta questa vicenda sia quella di chiamare a consultazione la base elettorale. Siamo in attesa che il Partito democratico esprima la propria posizione in merito, anche perché è il soggetto politico che più di altri all’inizio di questo percorso ha invocato le primarie, per poi concentrarsi legittimamente su una candidatura unitaria, e alla quale anche noi abbiamo detto “proviamo”, ma laddove non fosse possibile bisogna arrivare a una soluzione diversa».

La risposta
E il Pd, nel fine settimana, sarà impegnato con il congresso di partito che, con molta probabilità, dovrebbe confermare Vincenzo di Fazio segretario cittadino. «Subito dopo - Leonardi - penso all’inizio della prossima settimana, ci si incontrerà per prendere le decisioni più opportune». Per Leonardi l’unico modo per non lasciare ferite nella coalizione sarebbe proprio quello di chiamare a raccolta il popolo di centrosinistra. «Penso che sia il modo giusto - sottolinea - per sciogliere i nodi dentro la coalizione. Sono convinta che alla fine si andrà in questa direzione. Noi di Rieti città futura, e non solo, siamo convinti che sia la soluzione migliore. Anche perché è l’unica maniera per coinvolgere la città». I due anni di pandemia, secondo la consigliera comunale, hanno penalizzato la partecipazione: «Riteniamo che ricominciare con le primarie significherebbe riuscire di nuovo a coinvolgere i reatini». La fuga in avanti del candidato del centrodestra Sinibaldi non preoccupa più di tanto Leonardi: «Resto del parere che siamo perfettamente in tempo, però è chiaro che una decisione bisogna prenderla. Non possiamo restare nell’incertezza, anche perché al momento sul tavolo non c’è nessuna proposta di candidatura unitaria: riteniamo che il modo migliore di individuazione debba essere quello delle primarie». E garantisce che, nonostante alcune divergenze, il centrosinistra arriverà compatto al voto.

© RIPRODUZIONE RISERVATA