Fara Sabina, sindaco e assessore mangiano con gli alunni. La preside : «Tutto regolare» ma le opposizioni: «Contro le regole anticovid»

Il sindaco a mensa
di Raffaella Di Claudio
2 Minuti di Lettura
Mercoledì 4 Novembre 2020, 15:47 - Ultimo aggiornamento: 16:12

RIETI - I pasti sono freddi e di scarsa qualità come sostengono le opposizioni di FaraMerita e de Il Ponte? Allora il sindaco di Fara Sabina Roberta Cuneo e l’assessore alla Scuola, Tony La Torre fanno un blitz durante il pranzo degli alunni della scuola elementare di Passo Corese per verificare il livello del servizio, con tanto di selfie.

Secondo la preside dell’istituto comprensivo, Ileana Tozzi, è tutto regolare “anzi doveroso visto che le minoranze avevano sollevato delle problematiche sulla base delle lamentele dei genitori”.

Per il capogruppo dell’opposizione FaraMerita, Vincenzo Mazzeo, che sta preparando un’interpellanza, “questo è un fatto di una gravità inaudita: mai accaduto. In un momento in cui i contagi salgono e le scuole sono osservate speciali, dove nemmeno i genitori possono accedere, come tutto il personale non scolastico, due sconosciuti sono entrati nella scuola durante la somministrazione dei pasti: da sempre un momento delicatissimo e oggi ancora di più. E lo hanno anche immortalato con un selfie. A segnalarci l’assurda iniziativa sono stati tanti genitori: sconcertati. A che titolo lo hanno fatto? Sono membri della commissione mensa? Sono della Asl? Lavorano per i Nas? Come è stato possibile che la dirigenza scolastica, che ha la responsabilità di quello che accade all’interno dei plessi, abbia autorizzato tale iniziativa? In un momento del genere, le istituzioni – conclude Mazzeo – devono dare l’esempio non fare stupidaggini smili”.

"Ho visto la foto- commenta Daniela Simonetti de Il Ponte -da un lato sono contenta di aver acceso un riflettore ma i servizi non si migliorano con i selfie, bensì con il lavoro. A scuola non possono entrare persone estranee, come sono potuti entrare loro?".


"Una scena veramente degna del miglior film grottesco- commenta Marco Marinangeli di Noi Fara-.
Dopo “l’assaggio ufficiale”, i nuovi cuochi di masterchef decideranno in base al loro gusto se ciò che lamentano i bambini è vero o no?
Amministrare richiede serietà. Convocare la commissione mensa, pretendere la ricollocazione del centro di cottura a Talocci, sua ubicazione originaria, sono senz altro le prime cose da fare.
Ennesima dimostrazione di incompetenza di questa maggioranza".
 

© RIPRODUZIONE RISERVATA