Hai scelto di rifiutare i cookie

La pubblicità personalizzata è un modo per supportare il lavoro della nostra redazione, che si impegna a fornirti ogni giorno informazioni di qualità. Accettando i cookie, ci aiuterai a fornire una informazione aggiornata ed autorevole.

In ogni momento puoi modificare le tue scelte tramite il link "preferenze cookie" in fondo alla pagina.
ACCETTA COOKIE oppure ABBONATI a partire da 1€

Fiuggi, va all'asta il terreno del Palaterme: è polemica

Fiuggi, va all'asta il terreno del Palaterme: è polemica
3 Minuti di Lettura
Lunedì 20 Giugno 2022, 09:38

 All'asta il terreno su cui sorge il Palaterme. Nei pressi della Fonte Anticolana è ubicata la tensostruttura di proprietà della Fiuggiterme Srl, società dell'ex Consorzio Gaia in amministrazione straordinaria. Il terreno dove sorge sarà venduto a base d'asta per 107mila euro. Il termine per presenta le offerte di acquisto scadrà il 18 luglio. Al Comune di Fiuggi era stato offerto già dal 2016 avendone il diritto di prelazione. Da parte dell'attuale amministrazione pare non ci sia l'intenzione di partecipare all'asta sia per carenza di liquidità che per l'indicazione di dismissione dei beni giunta all'ente di piazza Trento e Trieste dalla Corte dei Conti. In ogni caso in bilancio non è stata inserita una somma del genere finalizzata all'acquisto. «Nessuno se ne interessa, nemmeno il Comune, che ha avuto la possibilità di comprarlo direttamente e non ha fatto nulla» polemizza l'ex sindaco, Fabrizio Martini.

«Quell'area, in quanto già costruita e priva di vincoli sottolinea Martini - è fondamentale per qualunque progetto di sviluppo del secondo e più complicato parco termale della nostra città». L'ex sindaco sull'argomento riserva una stoccata all'indirizzo di Rachele Ludovici: «Speriamo che l'assessore al patrimonio, molto presa dall'organizzazione di eventi pre-elettorali, trovi i soldi in bilancio per recuperare un'area tanto preziosa». La polemica è solo all'inizio. A proposito di turismo legato al settore congressuale, invece, nel mese di settembre dovrebbe essere consegnato al Comune di Fiuggi il Palacongressi, la struttura realizzata nell'area dell'ex campo sportivo, in viale IV giugno, i cui lavori di completamento sono ripresi da poco. Ma c'è un altro segmento, quello legato alla cessione del pacchetto azionario di Atf, che sta per conoscere una svolta destinata a cambiare la storia della cittadina termale con l'ingresso dei privati nell'azionariato di Acqua & Terme Fiuggi, l'azienda partecipata a maggioranza dal Comune di Fiuggi. Entro oggi, infatti, con proroga fino alle 12 di venerdì, dovranno essere presentate le offerte vincolanti per l'affidamento della gestione dei gioielli di famiglia divisi in due lotti: uno prevede la gestione dello stabilimento industriale e delle Terme per trent'anni compreso l'utilizzo del marchio Acqua Fiuggi, il secondo riguarda il campo di golf, la club house e l'ex Centro Coni con annesso il nuovo centro benessere.
Annalisa Maggi
© RIPRODUZIONE RISERVATA

© RIPRODUZIONE RISERVATA