Hai scelto di rifiutare i cookie

La pubblicità personalizzata è un modo per supportare il lavoro della nostra redazione, che si impegna a fornirti ogni giorno informazioni di qualità. Accettando i cookie, ci aiuterai a fornire una informazione aggiornata ed autorevole.

In ogni momento puoi modificare le tue scelte tramite il link "preferenze cookie" in fondo alla pagina.
ACCETTA COOKIE oppure ABBONATI a partire da 1€

Maturità tra ansia e paure, ma le tracce convincono gli studenti Ciociari

Alcuni maturandi di Cassino
di Matteo Ferazzoli
3 Minuti di Lettura
Giovedì 23 Giugno 2022, 07:59

Ieri mattina, verso le 8, gli atri degli istituti scolastici, a mano a mano, hanno iniziato a riempirsi di studenti. Sono iniziati, infatti, gli esami di maturità del 2022. In Provincia di Frosinone, il fatidico momento è toccato ieri mattina a più di 4700 studenti. Al liceo scientifico Francesco Severi del capoluogo, prima dello scoccare delle 8 e 30, orario d'inizio della prima prova di italiano, erano in molti i ragazzi radunati nell'ampio cortile. Una moltitudine di emozioni diverse dipinta sui loro volti. C'era chi si mostrava disteso, confidandoci di esser maggiormente preoccupato dalla seconda prova di oggi, chi si mostrava più in ansia per l'esame orale della prossima settimana, chi, invece, un po' temeva anche la prova di italiano. Tutti, comunque, nell'attesa di entrare, erano a far gruppo con i propri compagni. Poi, qualche minuto prima delle 8 e 30, i ragazzi sono entrati nell'istituto. E così è stato anche per tutti gli altri maturandi ciociari.
IN PRESENZA
Era da prima del Covid che le prove scritte non andavano più in scena. A causa della pandemia, infatti, negli ultimi due anni la maturità ha indossato un abito diverso: maxi interrogazione individuale, niente scritto. Che ieri, invece, è tornato. Fra le 7 tracce proposte per il tema di italiano, una poesia di Pascoli, un testo di Colombo e Segre, una novella di Verga, un discorso alla Camera di Giorgio Parsi con tema ambientale, un testo di Luigi Ferrajoli sulla pandemia e anche una traccia incentrata sulla musica, con un testo di Oliver Sackcs. Mondo iperconnesso gettonatissimo, tra i ragazzi, secondo i dati del ministero.
Questa mattina, invece, sarà il turno della seconda prova, in genere la più temuta dagli studenti e che va in base all'indirizzo scolastico del singolo istituto. Ad esempio, per il liceo classico è prevista la prova di latino, matematica per il liceo scientifico, economia aziendale per l'istituto tecnico a settore economico, lingua e cultura straniera per il liceo linguistico. Ma intanto, come è andata la prima prova?
LE TESTIMONIANZE
«È andata molto bene ci racconta Andrea Ramieri del liceo scientifico Severi- ho scelto il tema della musicofilia e il rapporto tra uomo e musica. Ho provato sensazioni particolari. Io e i miei compagni di classe ancora dobbiamo capire che stiamo giungendo alla fine di un percorso durato 5 anni. Tra quelle rimaste, invece, mi spaventa di più l'orale».
Alessandro Ottaviani, del liceo classico Norberto Turriziani del capoluogo, afferma: «Ho scelto il tema C sulla situazione pandemica perché è quella che abbiamo vissuto di più in maniera attiva, noi ragazzi perdendo anche 2 anni di adolescenza. Sono emozionato per le prossime prove e per ciò che sancisce la fine di un percorso durato 5 anni di maturazione, crescita, amicizia e dove impari a cadere e rialzarti. Non bisogna avere ansia. Anzi, bisogna godersi al massimo questi momenti. A spaventarmi di più- conclude- è la versione di latino che non c'è stata in questi 2 anni».
Simone Bianchini, invece, studente del Severi spiega: «La prima prova è andata bene, anche se non mi aspettavo determinate tracce, ma argomenti diversi. Ad esempio qualcosa sulla guerra in Ucraina o sul trentennale dagli attentati di Falcone e Borsellino. Ho scelto la tipologia C, ossia il tema sul Covid e sui cambiamenti politici ed economici che ne derivano. Ora sono abbastanza ansioso per la prova di matematica».
Infine, Martina Di Maulo, anche lei allieva dello scientifico di Frosinone, ci racconta: «La prova è andata bene. Ho scelto la traccia su Parisi e sull'ambiente, anche se ora ho tanta ansia per la prova di matematica, è quella che mi spaventa maggiormente».
 

© RIPRODUZIONE RISERVATA