I rubini sorpassano i diamanti, le pietre rosse sempre più ricercate

Giovedì 9 Maggio 2019
Forse non sono più i diamanti i migliori amici delle donne, come diceva Marilyn Monroe, visto che le ultime quotazioni dimostrano di gran lunga il sorpasso dei rubini rispetto i diamanti bianchi. Anche a quelli più puri. Fino a qualche tempo fa le pietre rosso sangue di piccione erano relegate in una posizione di secondo rango, ma ora si stanno dimostrando sempre più rare e preziose. «E' la pietra più cara al momento. Le miniere esistenti, quelle storiche, non ne producono praticamente quasi più, almeno nella qualità alta che ricerchiamo. Cosi trovare una bella pietra da piu di 5 carati è diventato praticamente complicato” hanno spiegato i gioiellieri esperti della Van Cleef&Arpel in una inchiesta pubblicata di recente da Le Monde che ha spiegato le ragioni di questo sorpasso.

In Asia dove si trovavano le miniere più importanti o hanno chiuso, oppure hanno ridotto l'attività. La Birmania, nazione dalla quale si estraevano le più belle pietre, è sotto embargo internazionale ed è vietato commerciare ed esportare le gemme rosse. In Africa, soprattutto in Mozambico, al momento vengono tenute sotto osservazione molte miniere ma da dove escono pietre di taglie modeste. Infine la Tanzania, in passato aveva fatto ben sperare per il ritrovamento di pietre molto imporanti, ora sembra a corto di risorse.  © RIPRODUZIONE RISERVATA