Thyssen vende la divisione ascensori
Speranza di ripartenza anche per Ast

Venerdì 28 Febbraio 2020
ThyssenKrupp ha annunciato di aver venduto la divisione ascensori per 17 miliardi di euro e di voler reinvestire i proventi per rilanciare le attività che restano a far parte del gruppo della multinazionale. 
 Ad acquistare la divisione Elevator, la più redditizia del gruppo, è stato un consorzio di offerenti formato da Advent, Cinven e RAG foundation. Il Ceo del gruppo Martina Merz ha dichiarato: «Con la vendita di Elevator, Thyssenkrupp può riprendere velocità. Ridurremo il debito della società per quanto è necessario e allo stesso tempo investiremo quanto è ragionevole nel suo ulteriore sviluppo».  La decisione del Cda sarebbe stata approvata giovedì sera dal consiglio di vigilanza di Thyssenkrupp AG. Firmato l’accordo di acquisto, la chiusura della transazione è prevista entro la fine dell’anno fiscale in corso, cioè entro settembre.

La ceo Martina Merz aveva annunciato nei giorni scorsi che ci sarebbe stata una accelerazione nelle dinamiche della grande multinazione che sta attraversando un periodo di grandi difficoltà dopo aver fallito, nel 2019, la fusione con la multinazionale Tata Steel per quanto riguarda la parte di produzione di acciaio al carbonio. © RIPRODUZIONE RISERVATA

LE VOCI DEL MESSAGGERO

Roma deserta, i controlli e la storia di Marta abbandonata in strada dai vigili (come in una favola)

di Pietro Piovani