Orvieto, via al trasferimento a Bardano delle attività del Centro di Salute Mentale

Mercoledì 16 Settembre 2020 di M.R.

Il Centro di Salute Mentale di Orvieto si sposta nella sede temporanea di Bardano. Dalle ore 8.00 di venerdì 18 settembre alle ore 20 di lunedì 21 settembre, il Centro di Salute Mentale di Orvieto resterà chiuso per le attività di trasloco nella nuova sede di località Fontanelle di Bardano, via dei Vasari 11.
Lo rende noto una informativa Usl Umbria 2 che precisa inoltre che saranno comunque garantite le attività di emergenza, il numero di servizio da contattare è il seguente: 340.7245957, nei seguenti orari: venerdì 18 dalle 8 alle 14, sabato 19 dalle 8 alle 14, lunedì 21 dalle 8 alle 20.

Da martedì 22 settembre il servizio dell'Azienda Usl Umbria 2 garantirà le prestazioni sanitarie ed assistenziali nella nuova e confortevole sede di Bardano di Orvieto. "Una sede provvisoria - spiega dalla Usl - per permettere l'avvio dei lavori strutturali ed impiantistici nei locali del centro storico di via Cardinal Cerretti, che ospitano i servizi del Serd e del Csm. Il quadro economico di quest’ultima opera è considerevole, supera abbondantemente il milione di euro e prevede interventi radicali di restyling dell’edificio attraverso una riqualificazione complessiva di tipo strutturale e impiantistico oltre che opere di adeguamento antincendio, sismico ed energetico."

"Nella sede provvisoria di Bardano - conclude la nota -  gli uffici tecnici, la direzione Patrimonio, il servizio Informatico e Telecomunicazioni della Usl Umbria 2 sono intervenuti in modo corposo ed efficace per programmare ed eseguire interventi di tipo edilizio, strutturale ed impiantistico, per la riattivazione delle utenze e per il cablaggio informatico per ospitare, nel miglior modo possibile, le attività del SerD e del Csm a conferma della grande attenzione riservata dall’azienda sanitaria per la città di Orvieto e per il suo comprensorio finalizzata al consolidamento e potenziamento delle attività sanitarie, sociali e assistenziali."

 

© RIPRODUZIONE RISERVATA