Udinese, col Sassuolo è solo 1-1. I friulani ora rischiano di retrocedere

Udinese, col Sassuolo è solo 1-1. I friulani ora rischiano di retrocedere
2 Minuti di Lettura
Sabato 20 Aprile 2019, 17:38 - Ultimo aggiornamento: 18:40

Pareggio casalingo dell'Udinese con il Sassuolo. Al vantaggio nel primo tempo di Sensi per la formazione ospite, la squadra di casa rimedia nella ripresa grazie all'autogol di Lirola che devia una conclusione di Okaka sugli sviluppi di un calcio d'angolo. Dopo un tempo regalato alla squadra di De Zerbi, la formazione friulana riesce a raccogliere un punto in una sfida salvezza che doveva puntare a vincere. Rimane comunque un punto che allunga a 4 il margine sull'Empoli sconfitto in casa dalla Spal.
Un errore di Troost-Ekong spalanca la porta dell'Udinese a Sensi per il vantaggio del Sassuolo. L'episodio che decide la prima frazione di gara arriva al 32' del primo tempo. Il centrale bianconero perde un pallone davanti all'area di rigore friulana. Sensi raccoglie palla, triangola con Berardi, si porta in area e calcia in rete alle spalle di Musso. La prima frazione di gara racconta poco di più. L'Udinese, di fronte a una partita «importantissima», come l'aveva definita Tudor alla vigilia, non riesce a incidere. La partita, prima e dopo il vantaggio, rimane sempre saldamente nelle mani del Sassuolo. La squadra di De Zerbi fa il suo gioco e lo fa bene, senza fare neppure molta fatica. L'Udinese invece è incapace di impensierire Consigli.
L'Udinese deve provare a cambiare qualcosa per riprendere in mano la partita e non affidarsi solo alla speranza che dagli altri campi arrivino risultati favorevoli nella lotta salvezza. Tudor ci prova inserendo al 12' Lasagna al posto di De Maio, mettendo un attaccante al posto di un difensore. L'effetto dell'ingresso dell'attaccante si fa sentire subito dopo quando i friulani protestano chiedendo un rigore per un contatto in area ospite proprio tra Lasagna e Demiral. Pairetto non ha dubbi; tutto regolare. L'occasione più netta per pareggiare i conti però l'Udinese la crea al 31' quando Okaka serve Pussetto. L'argentino serve un cross in area per De Paul che calcia a porta vuota ma Demiral devia in angolo.
Tudor si gioca il tutto e per tutto. Toglie ancora un difensore, Troost-Ekong, e mette in campo l'ultimo attaccante a disposizione, Teodorczyk. L'Udinese a trazione anteriore sortisce l'effetto sperato, centrando il pareggio al 35' della ripresa sugli sviluppi di un calcio d'angolo. De Paul dalla bandierina «bacia» il pallone prima di calciare. La sfera arriva sui piedi di Okaka che calcia in rete con una deviazione, decisiva, di Lirola. Tre minuti più tardi l'Udinese reclama anche un calcio di rigore per un presunto tocco di mano in area di Magnanelli ma Pairetto lascia ancora correre. E il risultato non cambia più.

© RIPRODUZIONE RISERVATA