Milinkovic vuole mettere il Verona in "punizione"

Milinkovic vuole mettere il Verona in "punizione"
di Daniele Magliocchetti
1 Minuto di Lettura
Venerdì 9 Aprile 2021, 07:30

Lo specialista prende la mira. E prepara il colpo ad effetto. Senza Inzaghi ad incitare dalla panchina, con Correa e Lazzari fuori, Milinkovic-Savic, oltre a giostrare in mezzo al campo, proverà a sfoderare la sua qualità migliore, il calcio di punizione. Dei sei gol realizzati fino ad ora dal centrocampista serbo, ben tre sono sul calcio piazzato da fuori area, così preciso da diventare uno dei più bravi d’Europa. 
IL TOP
Anzi il migliore del continente insieme ad altri tre calciatori come Ward-Prawse del Southampton, Joselu del Deportivo Alaves e Matheus Pereira del Wba. L’ulteriore particolarità sta nel fatto che tutti e tre i gol segnati su punizione dal Sergente sono stati realizzati lontano dall’Olimpico. Una spinta in più in vista della delicata e difficile trasferta di Verona. Per Sergej una motivazione importante, anche perché sta raccogliendo i frutti del lavoro che sta portando avanti ormai da circa un anno a Formello. Quando finisce l’allenamento, spesso il serbo resta almeno venti minuti in più sul campo per esercitarsi sui calci da fermo. Non è ancora soddisfatto del tutto, sa che può migliorare ancora, pare che tempo fa abbia perfino chiesto consigli al maestro e connazionale Sinisa Mihajlovic. Lui sì che era uno specialista e per Sergej è un modello.

© RIPRODUZIONE RISERVATA