Lazio, Lazzari rientra in gruppo mentre sale l'attesa per Immobile

Lazio, Lazzari rientra in gruppo mentre sale l'attesa per Immobile
di Valerio Marcangeli
3 Minuti di Lettura
Giovedì 29 Settembre 2022, 20:04

Si spiega con Milinkovic e si gode il rientro di Lazzari. Si chiude con queste due cartoline la lunga giornata di Sarri a Formello. Il Comandante si è goduto finalmente una doppia seduta come piace a lui col gruppo quasi al completo e con la tattica protagonista. Si avvicina la sfida contro lo Spezia e a tre giorni dal fischio d’inizio il Comandante ha iniziato a fare sul serio. Basta partitelle tecniche, da oggi è cominciato lo studio al dettaglio dell’avversario per arrivare il bottino pieno. L’allenatore biancoceleste non ammetterà passi falsi.

Lazio, Lazzari rientra deifinitivamente in gruppo

Come al solito nei giorni di doppia seduta la mattina è stata dedicata alla tattica per reparti. Sarri e il collaboratore Ianni si sono presi la difesa, mentre Martusciello centrocampisti e attaccanti. Rientrati definitivamente dalle Nazionali Gila, Hysaj e Vecino, ma un sorriso a Sarri lo ha strappato Lazzari. Il terzino ha rispettato le aspettative e da stamani è tornato in gruppo candidandosi definitivamente per una maglia da titolare. Per l’ex Spal sia allenamento per reparti, sia seduta pomeridiana con prove tattiche. In quest’ultima è stato costretto a lasciare il campo Cataldi per una contusione, ma la sua presenza in gruppo domani non dovrebbe essere in dubbio. Gli unici assenti quest’oggi sono stati Casale e Immobile. L’ex Hellas ne avrà per almeno 3-4 settimane per lo stiramento all’adduttore della coscia sinistra.

Lazio, cresce l'attesa per le condizioni di Immobile

Ciro invece dopo la seconda terapia odierna era atteso dagli accertamenti di verifica al bicipite femorale della coscia destra. Cresce l’ottimismo per un tentativo in vista dello Spezia da parte del bomber, oggi impegnato nella conferenza di presentazione della “Partita per la Pace”. «Il calcio è responsabilità. Il Papa ci ha dato questa missione di mandare questo messaggio importante e noi lo faremo a voce alta», ha rivelato l’attaccante a margine dell’evento ai cronisti presenti. Infine un commento sulle polemiche degli ultimi giorni con la Nazionale: «È stato creato un caso inutile. Io stavo per partire nonostante non potessi giocare. Poi ci siamo trovati d'accordo sul fatto che fosse inutile fare un viaggio, meglio tornare a casa e fare tutte le visite. E quindi erano tutti contenti così. Un po' meno io che avrei voluto giocare». Ora potrebbe riuscirci con lo Spezia.

© RIPRODUZIONE RISERVATA