FANTACALCIO

Fantacalcio, probabili formazioni della 38esima giornata: Fiorentina con Cutrone, nuovo ruolo per Kulusevski

Sabato 1 Agosto 2020 di Francesco Guerrieri
Dejan Kulusevski potrebbe arretrare di qualche metro e giocare da mezz'ala. Vietato avere dubbi al Fanta, lo svedese è abbonato ai bonus
Il countdown è già iniziato, 90’ che possono decidere una stagione. In molte leghe è ancora tutto aperto e l’ultima giornata diventa decisiva: dentro o fuori, tutto o niente. Uno 0,5 può diventare fondamentale. In Serie A è già quasi tutto deciso, a giocarsi ancora obiettivi concreti sono Genoa e Lecce che inseguono la salvezza (oltre al secondo posto tra Atalanta, Inter e Lazio, comunque tutte in Champions): il nostro consiglio è quello di schierare giocatori che hanno ancora un traguardo da raggiungere, ma attenzione a non rimanere in dieci proprio all’ultima giornata, quando spesso gli allenatori lanciano qualche giovane. Occhio agli orari delle partite, anticipano tutte rispetto alle settimane scorse: si parte oggi alle 18 con Brescia-Sampdoria. Vediamo quali sono le probabili formazioni, partita per partita.

BRESCIA-SAMPDORIA (Sabato ore 18)
Mangraviti più di Chancellor in difesa, a centrocampo Tonali e Viviani possono giocare insieme con Dessena escluso. Nella Samp Audero è in ballottaggio, Ramirez dovrebbe essere la spalla di Quagliarella con Vieira a centrocampo. Panchina per Gabbiadini, squalificato Bereszynski.
Brescia (4-4-2): Andrenacci; Sabelli, Gastaldello, Mateju, Mangraviti; Spalek, Tonali, Viviani, Zmrhal; Ayé, Torregrossa.
Sampdoria (4-4-2): Falcone; Depaoli, Tonelli, Colley, Augello; Thorsby, Vieira, Linetty, Jankto; Ramirez, Quagliarella.

ATALANTA-INTER (Sabato ore 20.45)
Ilicic è tornato in Slovenia e salterà anche l’ultima giornata, Malinovskyi è favorito su Pasalic per giocare vicino a Gomez e dietro a Zapata (Muriel in panchina). Conte ripensa alla soluzione Borja Valero sulla trequarti, Lautaro più di Sanchez in attacco. Candreva e Biraghi sulle fasce.
Atalanta (3-4-2-1): Gollini; Toloi, Caldara, Djimsiti; Hateboer, de Roon, Freuler, Gosens; Malinovskyi, Gomez; Zapata.
Inter (3-4-1-2): Handanovic; Skriniar, de Vrij, Bastoni; Candreva, Barella, Brozovic, Biraghi; Borja Valero; Lautaro, Lukaku.

JUVENTUS-ROMA (Sabato ore 20.45)
La trattiamo a parte.

MILAN-CAGLIARI (Sabato ore 20.45)
Squalificato Rebic, l’unico dubbio è tra Calabria e Saelemaekers: nel primo caso Castillejo giocherà sulla trequarti. Ancora fuori Pellegrini e Nainggolan nel Cagliari; Zenga lancia ancora l’eroe della gara con la Juve Gagliano, insieme a Joao Pedro e Simeone. Lykogiannis più di Faragò, squalificato Rog.
Milan (4-2-3-1): G. Donnarumma; Calabria, Kjaer, Gabbia, Hernandez; Kessie, Bennacer; Castillejo, Calhanoglu, Leao; Ibrahimovic.
Cagliari (3-4-1-2): Cragno; Walukiewicz, Ceppitelli, Pisacane; Faragò, Nandez, Ionita, Mattiello; Gagliano; Joao Pedro, Simeone.

NAPOLI-LAZIO (Sabato ore 20.45)
La trattiamo a parte.

SPAL-FIORENTINA (Domenica ore 18)
Per l’ultima partita di Serie A sono tanti i ballottaggio nella Spal: i più importanti nel tridente, dove Tunjov e Strefezza insidiano Di Francesco e D’Alessandro. Valoti e Murgia si giocano un posto, Bonifazi più di Salamon. Caceres favorito su Igor per Iachini, Lirola può rimanere fuori. Out Castrovilli, i grandi dubbi sono in attacco: Chiesa unico sicuro del posto, gli altri due dovrebbero essere Cutrone e Ribery che partono davanti a Kouame e Vlahovic.
Spal (4-3-3): Letica; Cionek, Vicari, Bonifazi, Fares; Valoti, Valdifiori, Dabo; D’Alessandro, Petagna, Di Francesco.
Fiorentina (3-4-3): Terracciano; Milenkovic, Pezzella, Caceres; Lirola, Duncan, Pulgar, Dalbert; Chiesa, Cutrone, Ribery.

BOLOGNA-TORINO (Domenica ore 20.45)
Out Bani e Tomyiasu, Denswil o Corbo al centro con Danilo. Svanberg più di Dominguez in mediana, ballottaggio Orsolini-Skov Olsen e Palacio-Sansone. Barrow in netto vantaggio su Santander. Longo sta pensando di far riposare Sirigu con la soluzione Ujkani che prende quota, uno tra Verdi e Berenguer dietro alla coppia Zaza-Belotti.
Bologna (4-2-3-1): Skorupski; Mbaye, Danilo, Denswil, Dijks; Medel, Svanberg; Orsolini, Soriano, Barrow; Palacio.
Torino (3-4-1-2): Sirigu; Djidji, Nkoulou, Bremer; Singo, Rincon, Lulic, Ansaldi; Verdi; Zaza, Belotti.

GENOA-VERONA (Domenica ore 20.45)
Il Genoa si gioca la salvezza con Zapata favorito su Masiello in difesa, Ankersen più di Biraschi; davanti ancora fiducia alla coppia Pinamonti-Pandev, con Iago Falque e Favilli che dovrebbero partite dalla panchina. Nel Verona Radunovic al posto di Silvestri, Veloso verrà riprovato in difesa e Juric sta pensando di dare spazio a Pazzini dal primo minuto per l’ultima partita. In questo caso, escluso Di Carmine.
Genoa (3-5-2): Perin; Goldaniga, Romero, Zapata; Ankersen, Lerager, Schone, Jagiello, Criscito; Pandev, Pinamonti.
Verona (3-4-2-1): Radunovic; Rrahmani, Gunter, Veloso; Faraoni, Amrabat, Pessina, Lazovic; Zaccagni, Borini; Pazzini.

LECCE-PARMA (Domenica ore 20.45)
Mancosu, Falco, Saponara e Lapadula, che stringerà i denti ed è in vantaggio su Babacar. Liverani sta pensando di lanciarli tutti insieme per giocarsi la salvezza, con il primo sulla linea di centrocampo. Squalificato Paz, c’è Meccariello al centro della difesa vicino a Lucioni. Kucka è squalificato e ha finito la stagione, D’Aversa può optare per Kulusevski mezz’ala con l’inserimento di Karamoh nel tridente insieme a Gervinho e Caprari, in vantaggio su Siligardi. Iacoponi più di Dermaku in difesa.
Lecce (4-3-2-1): Gabriel; Donati, Lucioni, Meccariello, Calderoni; Mancosu, Petriccione, Barak; Falco, Saponara; Lapadula.
Parma (4-3-3): Sepe; Darmian, Iacoponi, Bruno Alves, Gagliolo; Kulusevski, Kurtic, Barillà; Karamoh, Gervinho, Caprari.

SASSUOLO-UDINESE (Domenica ore 20.45)
Gli intoccabili di De Zerbi sono Locatelli e Ciccio Caputo, per il resto quasi tutti in ballottaggio. Rogerio potrebbe lasciare il posto a Kyriakopoulos, Traoré o Haraslin nel terzetto con Berardi e Djuricic e Ferrari-Peluso è il testa a testa in difesa. Nell’Udinese Lasagna, Okaka e Nestorovski si giocano i due posti in attacco; l’altro dubbio è in difesa tra Troost-Ekong e Becao.
Sassuolo (4-2-3-1): Consigli; Toljan, Marlon, Ferrari, Rogerio; Bourabia, Locatelli; Berardi, Djuricic, Traoré; Caputo.
Udinese (3-5-2): Musso; De Maio, Troost-Ekong, Samir; Larsen, de Paul, Walace, Fofana, Sema; Lasagna, Okaka.
© RIPRODUZIONE RISERVATA