La Virtus Bologna batte Venezia. Varese, cuore e grinta contro Sassari

Sabato 6 Marzo 2021 di Marino Petrelli
La Virtus Bologna batte Venezia. Varese, cuore e grinta contro Sassari

La Virtus Bologna vince una partita molto sofferta contro Venezia e per 24 ore è seconda in classifica con 28 punti da sola dietro Milano. Teodosic, con 17 punti e 9 assist, e Belinelli, 15/16 ai liberi, decidono la partita. La Reyer, senza Bramos, è alla terza sconfitta consecutiva. Vittoria di cuore e carattere invece per Varese che batte Sassari e per 24 ore riaggancia Cantù e Trento a quota 12 punti, riaprendo la corsa per la salvezza. La Dinamo, scarica e imprecisa, perde in campionato dopo otto vittorie consecutive. 

Domani alle 12, la Fortitudo Bologna attende Brindisi, sconfitta in settimana in Champions League e senza Harrison e Zanelli infortunati. Nel pomeriggio, Trento contro Milano, finale scudetto nel 2018, poi Cremona contro Pesaro, mentre Treviso affronta Reggio Emilia. Chiude la giornata il posticipo tra Trieste e Cantù, con l’allenatore dei brianzoli, Piero Bucchi, nominato ieri nuovo assistente di Meo Sacchetti (insieme a Paolo Galbiati e Riccardo Fois) per il pre olimpico di Belgrado del prossimo giugno.

OPENJOBMATIS VARESE - BANCO DI SARDEGNA SASSARI 89-74

Settimana negativa per Sassari che dopo aver perso in Champions League contro Saragozza, cede anche a Varese. Assente Bendzius, Treier ha una caviglia in disordine e resta in panchina. La Dinamo parte bene 5-8, poi 13-22 e 20- 29 con i canestri di Happ.  Le triple, notoriamente un problema, rimettono in corsa la squadra di casa che sorpassa sul 32-31 al 17esimo, allunga 38-33 e resta avanti 41-39 al riposo lungo grazie ai 15 punti di Douglas. Sassari fatica, Varese ancora avanti 62-56 al 30esimo. La Dinamo piazza un parziale da 0-8 per il sorpasso sul 62-64 con Spissu (alla fine 19 punti per lui). Varese non si scompone e piazza un contro parziale da 9-0 per il 71-64 al 35esimo. Douglas (22 punti con 6/10 da tre) e Scola (11) danno l’80-70. Egbunu, 6 punti e 9 rimbalzi, e Ruzzier (17 punti, eguagliato il suo massimo stagionale) fanno cose preziose per Varese (84-73). Bilan (15 e 7 rimbalzi) è l’ultimo ad arrendersi, ma Sassari non ne ha più. Vince Varese 89-74 e la corsa salvezza si riaccende. 

VIRTUS SEGAFREDO BOLOGNA - UMANA VENEZIA 77-72

Si ripete il quarto di finale della Coppa Italia, ma il risultato finale è inverso. Al 7-2 iniziale, Venezia risponde con un parziale da 0-11 per il 7-13 al settimo. Si segna poco, il primo periodo finisce 16-13. Casarin e De Nicolao mettono le triple del 16-22. La  Reyer è concentrata: al 16esimo è 24-33, poi 33- 40 al riposo lungo. La Virtus prova a rientrare (41-42), ma Venezia resta ancora avanti 44-52 al 26esimo con otto punti in fila di Tonut e i liberi di De Nicolao. Bologna non molla: al terzo riposo è 56-57. Palle perse in serie, Tessitori (11 punti) e Belinelli danno il sorpasso, 68-63, al 33esimo. Venezia sbaglia molto da tre, 6/31 alla fine, Bologna perde 23 palloni in attacco, la partita è sporca e fisica: Al 38esimo è 71-72 con tre liberi di Tonut (22 punti alla fine). Finale in volata. Teodosic (17 punti e 9 assist) sbaglia due liberi, Tonut perde la palla a 55 secondi dalla fine. Belinelli fa 2/2 dalla lunetta per il 73-72. Stone sbaglia la tripla dall'angolo, i liberi di Belinelli (15/16 e 19 punti totali) chiudono la partita con i liberi. Finisce 77-72 e la Virtus stasera è seconda in classifica. 

© RIPRODUZIONE RISERVATA