Tour de France, negativi i 165 corridori. Positivo al Covid-19 il direttore della corsa Prudhomme

Martedì 8 Settembre 2020
Il Tour de France va avanti, al gran completo. L'esito dei tamponi, effettuati ieri sulla carovana del Tour de France, è risultato negativo per tutti i 165 corridori della Grande Boucle. Pronti, quindi, a Île d'Oléron per la tappa pianeggiante di oggi. Sono quattro, invece, tra i membri dello staff, a essere risultati positivi, ma appartenendo a squadre diverse non ci sono problemi per la prosecuzione della corsa. Infatti, solo nel caso in cui ci siano doppie positività all'interno dello stesso team, il Tour dovrebbe fermarsi. Escluso dalla corsa, secondo RTL France, il direttore della corsa Christian Prudhomme, positivo al coronavirus. «Lascio il Tour per otto giorni - ha detto Prudhomme, che è asintomatico -. Farò come qualsiasi lavoratore francese in questo tipo di casi». Diverse persone all'interno delle squadre sono risultate positive durante i test effettuati nel giorno di riposo, ma nessun team presenta più di un caso (con due contagiati anche solo nello staff la squadra verrebbe esclusa secondo le norme anti contagio previste nella corsa a tappe francese). «I corridori vivono come monaci, in totale isolamento, non è possibile per me: non starò nella 'bollà del Tour e non avrò contatti con i ciclisti» ha aggiunto Prudhomme naturalmente assente al via della decima tappa. Il direttore del Tour ha detto di essere stato testato tre volte prima della partenza, «il 6, 20 e 27 agosto», ogni volta con esito negativo. «Deve essere appena accaduto per le informazioni che mi hanno dato» ha aggiunto. «Vado a guardare il Tour in televisione, cosa che non mi succede da quindici anni», ha concluso Prudhomme. Ultimo aggiornamento: 14:01 © RIPRODUZIONE RISERVATA