Hai scelto di rifiutare i cookie

La pubblicità personalizzata è un modo per supportare il lavoro della nostra redazione, che si impegna a fornirti ogni giorno informazioni di qualità. Accettando i cookie, ci aiuterai a fornire una informazione aggiornata ed autorevole.

In ogni momento puoi modificare le tue scelte tramite il link "preferenze cookie" in fondo alla pagina.
ACCETTA COOKIE oppure ABBONATI a partire da 1€

Racconto d’inverno, la ballata medioevale di Simone Di Matteo e Andrea Crimi per omaggiare De André

Racconto d inverno, la ballata medioevale di Simone Di Matteo e Andrea Crimi per omaggiare De André
3 Minuti di Lettura
Giovedì 16 Giugno 2022, 14:14

È uscito venerdì 3 giugno, su tutte le piattaforme digitali e nei migliori stores “Racconto d’inverno”, quarto e ultimo singolo estratto da “L’amore dietro ogni cosa”, concept album per la New Music International completamente ispirato all’omonima opera letteraria dello scrittore e giornalista Simone Di Matteo.

Un omaggio a Fabrizio De André 

Il brano vede l’irriverente autore affiancare il cantautore Andrea Crimi, interprete dell’intero progetto, in una ballata dalle atmosfere medievali che altro non è se non un personale omaggio all’intramontabile Fabrizio De André. È la prima volta che Di Matteo presta la sua voce per un’interpretazione musicale e lo fa con grande dignità, dando vita insieme a Crimi ad una performance piena di pathos che alterna bel canto e narrazione con richiami alla poetica del Faber. “È bello aver prestato la mia voce – dichiara - per uno dei brani che più mi rappresentano, ho semplicemente lasciato incisa la mia essenzialità attraverso una narrazione che rimane fedele all’immagine che ho di me stesso”. Un duetto, “Racconto d’inverno”, che strizza l’occhio al Dolce Stil Novo e rievoca il tempo dei bardi e trovatori, dove le passioni venivano consumate all’ombra di eroiche intenzioni, e gli amori, passeggeri o arditi, si scambiavano e confondevano facendosi brillanti scintille e tenui incendi. Difatti, la storia è quella di chi, fugace al primo sguardo, è illuminato da un sogno che tutto rischiara. Quel che nasce a prima vista necessita di essere vissuto perché di esso ci si possa impadronire.

Il video ufficiale 

Ad accompagnare la canzone, infine, un video ufficiale prodotto da Modo Agency per la regia di Bruno Trombetta. Ambientata in Liguria presso il Castello Parodi di San Cipriano, costruito i primi del XX secolo, mostra l’attore Andrea Candeo, volto protagonista degli episodi di questa grande storia, che questa volta si fa menestrello d’amore inseguendo una giovane cortigiana interpretata da Arianna Roselli, ballerina ed insegnante di waacking. Un semplice pretesto è il lasciapassare per un serrato corteggiamento che porterà i due attraverso una “carola” a mettere in luce i reciproci sentimenti.

Per vedere il video: https://www.youtube.com/watch?v=hTmDeHcc8_E

© RIPRODUZIONE RISERVATA