In attesa di “Tre”, il nuovo romanzo di Valérie Perrin, arriva l'audiolibro di “Cambiare l'acqua ai fiori” letto da Michela Cescon

Sabato 10 Aprile 2021
Valérie Perrin

A giugno sarà in libreria “Tre”, il nuovo romanzo di Valérie Perrin, e nell'attesa chi si fosse perso il suo fortunatissimo Cambiare l'acqua ai fiori”, il libro più venduto dell'anno scorso, oltre 350.000 copie in Italia, due milioni nel mondo, potrà ascoltarlo. Dal 22 aprile Emons pubblica l'audiolibro del romanzo in esclusiva su Storytel, letto da Michela Cescon. Violette Toussaint è guardiana di un cimitero di una cittadina della Borgogna che dietro un’apparenza sciatta nasconde una grande personalità e una storia piena di misteri. Durante le visite ai loro cari, tante persone vengono a trovare nella sua casetta questa donna, solare, dal cuore grande, sempre pronta a offrire un caffè caldo o un cordiale. Un giorno un poliziotto arrivato da Marsiglia si presenta con una strana richiesta: sua madre ha espresso la volontà di essere sepolta in quel lontano paesino nella tomba di uno sconosciuto signore del posto. Da quel momento le cose prendono una piega inattesa, emergono legami fino allora taciuti tra vivi e morti e certe anime che parevano nere si rivelano luminose.

L'autrice Valérie Perrin lavora da sempre nel mondo dell’arte e per anni è stata fotografa di scena delle più importanti produzioni cinematografiche francesi, tra cui quelle del marito Claude Lelouch. Il suo talento nel cogliere attraverso l’obiettivo situazioni, atmosfere, emozioni le ha fatto conquistare numerosi premi. Nel 2018 ha vinto il premio Maison de la Presse e il premio Choix des Libraires du Livre de Poche, nel 2019 il premio des Lecteurs. Nel romanzo “Tre”, seguendo il filo di una vicenda struggente, l’autrice ci trascina al cuore dell’adolescenza, del tempo che passa e separa. «Mi chiamo Virginie. Di Nina, Adrien ed Étienne, oggi Adrien è l’unico che ancora parla con me. Nina mi disprezza. Quanto a Étienne, sono io che non voglio più saperne di lui. Eppure fin dall’infanzia mi affascinano. Sono sempre stata legata soltanto a loro tre». E' il 1986: Adrien, Étienne e Nina si conoscono in quinta elementare. Molto rapidamente diventano inseparabili e uniti da una promessa: lasciare la provincia, trasferirsi a Parigi e non separarsi mai. Nel 2017 un’automobile viene ripescata dal fondo di un lago nel piccolo paese in cui sono cresciuti. Il caso viene seguito da Virginie, giornalista dal passato enigmatico. Poco a poco Virginie rivela gli straordinari legami che uniscono quei tre amici d’infanzia. Che ne è stato di loro? Che rapporto c’è tra la carcassa di macchina e la loro storia di amicizia? 

© RIPRODUZIONE RISERVATA