Al danno si aggiunge la beffa: la Npc multata di mille euro perché a Orzinuovi erano in sei

La Npc a Orzinuovi (foto Giovanni Zanotti)
di Luigi Ricci
2 Minuti di Lettura
Venerdì 7 Maggio 2021, 22:04

RIETI - Dunque, due ginocchia, un polpaccio, un'inguine e un paio di positivi fanno 1.000 euro tondi tondi. No, non si tratta del conto del macellaio o quello del ristorante, ma di quello presentato dalla Fip alla Kienergia per essersi presentata "soltanto" in sei a Orzinuovi.

Il fatto poi che ciò dipenda dalla necessità di raggiungere il quorum per giocare senza vedersi infliggere il 20-0, un punto di penalizzazione, oltre a una multa ben più salata, al punto di dover mandare in campo giocatori mezzi acciaccati che dovrebbero riposare, anche perché a corto di allenamento causa quarantena, conta relativamente. La buonanima di Totò commenterebbe dicendo "Cornuti e mazziati!". Oltre al ben più classico "E io pago!".

Purtroppo il problema è che stavolta il prezzo, ancora sconosciuto, potrebbe essere altissimo. Eppure con un po' più di elasticità e prevenzione da parte dei "piani alti", tutto ciò si sarebbe potuto evitare. Poteva toccare a chiunque, purtroppo è toccato alla Npc e ora, oltre a pagare, non resta che pregare.    

© RIPRODUZIONE RISERVATA