Camere senza riscaldamento
e pessime condizioni igieniche,
i Nas chiudono casa famiglia

La casa famiglia sequestrata a Rocca Ranieri
di Giacomo Cavoli
1 Minuto di Lettura
RIETI - Buona parte dei locali interni erano del tutto privi di riscaldamento, supportati soltanto da un camino e una stufa a legna, mentre le precarie condizioni igieniche in cui si trovava l’esterno rischiavano di contaminare persino gli spazi interni della struttura.

Così, dopo un accurato sopralluogo congiunto effettuato nei giorni scorsi da personale del Comune di Longone Sabino e dai carabinieri del Nas di Viterbo, nella frazione di Roccaranieri sono stati apposti i sigilli di chiusura alla casa famiglia “Villa Sorriso”.

L'ARTICOLO COMPLETO NELL'EDIZIONE
DI RIETI DE IL MESSAGGERO IN EDICOLA
OGGI, LUNEDI' 24 FEBBRAIO


 
Lunedì 24 Febbraio 2020, 07:40
© RIPRODUZIONE RISERVATA