Viene licenziato e la moglie lo lascia
lui vaga a piedi sul raccordo Terni-Orte
reatino salvato da automobilista
che allerta subito i carabinieri

Viene licenziato e la moglie lo lascia lui vaga a piedi sul raccordo Terni-Orte reatino salvato da automobilista che allerta subito i carabinieri
2 Minuti di Lettura
Lunedì 10 Giugno 2019, 17:13 - Ultimo aggiornamento: 18:31

RIETI - Giornata infernale ma a lieto fine per un reatino di 40 anni, residente in un comune limitrofo alla provinvia di Terni, salvato da un automobilista di passaggio e successivamente tranquillizzato e preso in custodia con grande professionalità da una pattuglia dei carabinieri di Terni, mentre si era incamminato a piedi sul raccordo Terni-Orte con intenzioni non proprio benevole.

L'uomo, infatti aveva avuto una accesa discussione con il suo datore di lavoro - la ditta in questione sta effettuando lavori di manutenzione nella zona dell'Alacanta, a Nera Montoro, nel comprensorio Narnese - e dopo aver comunicato la notizia alla moglie, questa gli aveva detto di volerlo lasciare. Tutto è accaduto intorno alle 13 di oggi, lunedì 10 giugno, quando un automobilista percorrendo il raccordo Terni-Orte in direzione sud ha notato un uomo che camminava a piedi lungo la superstrada. Un episodio insolito che però non lascia indifferente l’automobilista (che ha poi raccontato i fatti sulla pagina del gruppo facebook “Terni malandata”).

Qualche metro più avanti, “circa 700 metri prima della galleria Fornaci”, l’automobilista accosta in una piazzola di sosta e mentre aspetta che l’uomo a piedi lo raggiunga, allerta i carabinieri.

I due cominciano a parlare, l’automobilista fa domande e l’uomo scoppia a piangere, come riporta il sito TerniToday. «Singhiozzando - si legge ancora nel sito TerniToday - racconta di essere stato appena licenziato e che, avendo comunicato alla moglie la notizia, per tutta risposta la donna gli aveva comunicato l’intenzione di lasciarlo. Ecco perché, preso dalla disperazione, aveva preso a vagare lungo la superstrada. Chissà se con in testa anche qualche intenzione drammatica.

Arrivano i carabinieri, l’automobilista se ne va e i militari e l’uomo vanno verso la caserma. «Sentendoci dopo circa un’ora – racconta l’automobilista su facebook - mi hanno informato che hanno risolto brillantemente il problema, parlato con datore di lavoro, moglie, fratello e di avere comunque ristabilito la tranquillità».

Contattati da TerniToday e successivamente anche dalla redazione di Rieti de Il Messaggero, i carabinieri hanno confermato l’accaduto. L’uomo è un 40enne residente nella provincia di Rieti e con un impiego nella zona del Narnese.

© RIPRODUZIONE RISERVATA