Paris Fashion Week chiude "in bellezza"
In passerella Louis Vuitton e Miu Miu

Lunedì 6 Ottobre 2014
PARIGI - Le ultime passerelle della Paris Fashion Week che ha presentato le nuove collezioni Ready to Wear Primavera 2015 riservano grandi nomi per chi ha avuto la pazienza e la lungimiranza di rimanere fino alla fine degli show nella Ville Lumière. Ad aprire la giornata Louis Vuitton: Nicolas Ghesquière è abituato ad essere in vantaggio e lo era anche stavolta, dopo la sua apprezzata collezione di debutto per Vuitton lo scorso marzo, la prima dopo un anno di assenza dalle passerelle. Lo show è iniziato con schermi contenenti i volti che hanno recitato nel film di fantascienza di David «Dune», del 1984: si sarebbe pensato a una collezione dedicata alle linee futuro, ma i capi hanno raccontato tutt'altra storia (tranne che per le ginocchiere steampunk indossate sui pantaloni!). Il taglio degli abiti è stato progettato per essere familiare: un blazer blu marino, i jeans indossati con camicetta bianca a collo alto, un maglione verde su gonna nera con spacco centrale nella parte anteriore e posteriore. Naturalmente c'era anche molta pelle, messa insieme a strisce luminose in uno chemisier o in un miniabito di pizzo. Miuccia Prada, come designer e come persona, è lontana dalla intellettuale gelida per cui viene spesso scambiata e se c'è una collezione che lo dimostra senza ombra di dubbio è quella presentata da Miu Miu per la Primavera 2015 del ready to wear. Qui Prada ha esaltato le virtù della mocciosa antipatica, della cattiva ragazza, della sfacciata. Tanto lavoro è stato fatto sui tessuti e sulla mescolanza tra mood: i tessuti ricchi imitano i poveri, le pellicce completano look fatti da semplici vestagliette da casa, la seta è indossata insieme alla lana. L'effetto è di un nuovo punk già adorato dalle giovani star fan di Prada. Ultimo aggiornamento: 7 Ottobre, 12:37 © RIPRODUZIONE RISERVATA

LE VOCI DEL MESSAGGERO

Roma, mille guai e un miracolo: per Natale i turisti in aumento

di Mauro Evangelisti

Visita i Musei Vaticani, la Cappella Sistina e San Pietro senza stress. Salta la fila e risparmia

Prenota adesso la tua visita a Roma