Tutto esaurito sul litorale viterbese: il mare brinda già alla nuova stagione

Tutto esaurito sul litorale viterbese: il mare brinda già alla nuova stagione
3 Minuti di Lettura
Lunedì 23 Maggio 2022, 13:15

Temperature sopra la media e voglia di mare: il litorale registra la seconda domenica da tutto esaurito dopo il primo boom stagionale di sette giorni fa. Ombrelloni aperti negli stabilimenti, ristoranti al completo già da venerdì e spiagge libere affollate dalla prima mattina. Un afflusso massiccio che, in serata, ha causato dei rallentamenti sulla provinciale tarquiniese all’altezza di Tuscania ed in uscita dal paese, quindi sull’Aurelia bis in direzione di Monte Romano fino all’innesto dalla trasversale a Orte e Civitavecchia.

A Montalto di Castro, nella frazione di Pescia Romana e Tarquinia importante la presenza dall’interno della provincia, soprattutto dal capoluogo, dall’hinterland romano (sempre più bacino di interesse) e dall’Umbria. Un flusso che secondo le previsioni potrebbe crescere già da fine mese con le proiezioni per giugno sopra la media. Spiega Fabio Jacopucci, titolare dello stabilimento Gradinoro di Tarquinia lido: «Le prenotazioni crescono con l’avvicinarsi dell’estate. Maggio, finora, sta andando meglio rispetto allo scorso. L’interesse verso Tarquinia sta aumentando».

A sostegno delle parole di Jacopucci i numeri delle agenzie immobiliari, vicine all’esaurimento delle disponibilità per gli appartamenti anche per il mese di luglio dopo il sold out di agosto già a fine aprile. «La vera sfida però inizia ora – spiega ancora Jacopucci  -. I numeri da soli non bastano per trasformare il lido in un riferimento. Attenzione al cliente, accoglienza, cura dei dettagli sono le armi che noi imprenditori e gestori di stabilimenti dobbiamo metter in campo per non disperdere, e vedere crescere, il tesoretto di turisti che negli ultimi due anni è arrivato».

Una missione che anche il Comune di Tarquinia sente propria: «c’è attenzione verso il lido – conclude Jacopucci -. E i lavori che in queste settimane l’amministrazione sta portando avanti sono un bel segnale per tutti; a cominciare dai turisti che trovano un ambiente curato». Turisti che la giunta Giulivi intende raccogliere guardando oltre la spiaggia, sfruttando anche le risorse archeologiche e naturalistiche che il territorio mette a disposizione e, di più, promuovendo l’artigianato locale.

Spiega il vicesindaco Luigi Serafini: «vogliamo dare a chi sceglie Tarquinia un’offerta a tutto tondo»; nella giornata di ieri si è svolta l’iniziativa ‘Buon giorno ceramica’, la festa diffusa della Aicc (Associazione italiana Città della ceramica) alla quale possono aderire i comuni italiani di ‘affermata tradizione ceramica’, che ha permesso ad un gruppo di turisti di visitare le botteghe artigiane del centro storico. «Siamo convinti che sia una grande opportunità per il paese – conclude Serafini  - Tarquinia ha molto da mostrare».

© RIPRODUZIONE RISERVATA