CORONAVIRUS

Cina, la Città Proibita chiusa a causa del Coronavirus

Giovedì 23 Gennaio 2020
Le autorità cinesi hanno chiuso la Città Proibita, l'attrazione più famosa di Pechino, a causa dei timori per il coronavirus. La città resterà chiusa fino a nuovo avviso a causa dell'epidemia virale che ha iniziato a diffondersi dalla Cina. L'ex palazzo degli imperatori chiuderà le sue porte a partire da sabato «per evitare contaminazioni legate al raduno dei visitatori», ha annunciato il museo in un comunicato stampa. 

Annullati anche i festeggiamenti per il Capodanno. Bloccato il traffico dei treni in tre città. Anche Macao ha cancellato tutte le celebrazioni del capodanno cinese, dopo che è stato accertato un secondo caso di coronavirus in un uomo di 66 anni.

A Fiumicino sono passati in un canale sanitario dedicato 202 viaggiatori in arrivo da Wuhan, ai quali sono state applicate per la prima volta le procedure contro la diffusione del contagio. Stanno tutti bene. Attese le decisioni dell'Oms. Non ha un'infezione da coronavirus l'uomo ricoverato a San Pietroburgo. Il virus si sarebbe ricombinato e sarebbe arrivato all'uomo dai serpenti dopo la trasmissione dai pipistrelli.
Ultimo aggiornamento: 17:26 © RIPRODUZIONE RISERVATA

LE VOCI DEL MESSAGGERO

Dalla candeggina ai contagi: ecco le bufale su cani e gatti

di Marco Pasqua