Lazio, Zaccagni: «Sarri migliorerà le mie caratteristiche. Il derby? Il più importante d'Italia»

Lazio, Zaccagni: «Sarri migliorerà le mie caratteristiche. Sono in una grande squadra»
3 Minuti di Lettura
Sabato 11 Settembre 2021, 15:15 - Ultimo aggiornamento: 15:21

Con Maurizio Sarri ai box, a parlare prima di Milan-Lazio, una delle due super sfide di questa terza giornata di Serie A, è Mattia Zaccagni. Il centrocampista, arrivato nell'ultimo giorno di calciomercato dal Verona, si è presentato ai tifosi e ha spiegato i motivi che lo hanno spinto a dire sì all'avventura in biancoceleste, uno su tutti: il nuovo tecnico. Intanto, però, già da domani potrebbe arrivare, per il 26enne, l'esordio con la maglia dei capitolini, anche se la concorrenza è spietata.

Lazio, la fantasia sale al potere con Sarri

Lazio, Zaccagni: «Sarri migliorerà le mie caratteristiche»

Dove pensi verrai impiegato? La Lazio è un trampolino di lancio per la Nazionale?

«Un'occasione importantissima, sono arrivato in un bellissimo gruppo, l'ho notato fin dai primi giorni. Il ruolo sarà più o meno quello che ricoprivo a Verona, spero di fare bene con questa maglia». 

L'impatto con la Lazio in queste prime settimane? Quanto è stata decisiva la tua volontà per la riuscita della trattativa?

«Appena sono arrivato, sin dal primo giorno, ho sentito il calore dei miei compagni, sono tutti bravissimi ragazzi. Sono contento di essermi adattato fin da subito. Quando ho saputo della Lazio dai miei agenti non ho esitato, è stato subito un "sì". Il mister migliorerà le mie caratteristiche».

Obiettivi tuoi e della squadra?

«Io voglio fare il meglio possibile e giocare con costanza. Quello della Lazio secondo me è pensare di partita in partita, provare a vincerle tutte».

A 26 anni il giusto momento per il salto? Domani esordio possibile a San Siro.

«Ricordo di aver esordito a Milano contro l'Inter, stavolta sarà il Milan. Un nuovo inizio per me, sono molto contento di farlo con questa maglia».

Quanto ha inciso la presenza di Sarri per il tuo sì alla Lazio? Un tecnico che ha fatto esplodere tanti giocatori.

«Sicuramente con Sarri ero convinto di poter essere sulla strada giusta per poter migliorare le mie caratteristiche. E poi la Lazio è un club importante, ha una grande storia, sono in un grande città. Sono contento di essere qui e provare a fare il massimo». 

In cosa pensi di poter migliorare ancora? Senti di poter diventare un leader della Lazio?

«Lo vedremo, sarà il tempo a dirlo, io comunque ci metto tutta la buona volontà, cercherò ogni giorno di migliorarmi. Penso che con il mister potrò migliorare nelle conclusioni nella fase offensiva».

Cosa pensi del derby? Alla Lazio troverai una concorrenza agguerrita in attacco.

«Il derby penso sia il più importante d'Italia. Anche dalla tv si percepisce il calore della città per questa partita, sono molto carico. Sulla concorrenza dico che deve essere un onore per me, ho dei grandi compagni di reparto, penso di poter imparare tanto da loro».

Video

© RIPRODUZIONE RISERVATA