Roma-Sampdoria 4-1: doppio El Shaarawy più Jesus e Schick, i giallorossi si rilanciano

Domenica 11 Novembre 2018 di Ugo Trani
4

La Roma riparte in campionato e soprattutto riconquista l'Olimpico: 4-1 contro la Sampdoria, risultato largo e sicuramente meritato. La raffica di gol è la conseguenza della prestazione di qualità, proprio quanto chiesto alla vigilia da Di Francesco. I giallorossi, ritrovando il successo in campionato dopo il digiuno di 3 giornate, riprendono quota in classifica, dove salgono al 6° posto e aspettano di conoscere il verdetto di Sassuolo-Lazio e Milan-Juventus. La zona Champions, al momento, è lontana a 2 punti.

ESIBIZIONE CONVINCENTE
La partita è senza storia. La Sampdoria resta in partita solo un quarto d'ora, puntando sul pressing alto. La Roma, però, interpreta bene il match. E va a dama sfruttando le fasce. Bene Kluivert a destra ed El Shaarawy a sinistra. Utile anche la spinta dei terzini, con Kolarov protagonista nella ripresa. La sedicesima formazione diversa in 16 partite dà insomma ragione a Di Francesco che, con 3 novità dopo la trasferta di Mosca, rende efficace il suo 4-2-3-1. Jesus sblocca il risultato, 1° gol in giallorosso, ma il merito è di Cristante che di testa anticipa Linetti e permette al compagno di segnare a porta vuota. Kolarov rischia l'autorete: palo, colpendo di testa con l'intenzione di appoggiare in angolo. Palo anche per Kluivert, dopo sprint a destra.

DIGIUNO INTERROTTO
Finalmente Schick. Che, in campo dall'inizio al posto di Dzeko, si sblocca nella ripresa su assist di Kolarov e realizza la sua prima rete in questa stagione. L'azione è di El Shaaarawy che poi si confermerà capocannoniere giallorosso in campionato. Con la doppietta ad Audero è adesso a quota 5. Splendido il 1° gol, con tiro a giro. Su assist di Dzeko, entrato per Schick, il raddoppio, realizzato nel recupero e dopo la rete dell'ex Defrel.

VAR OK
Sull'1 a 0 l'arbitro Irrati punisce l'entrata di Manolas su Ramirez: rigore per la Sampdoria. Anche se il protocolo non lo prevede, va a rivedere l'azione al video, su chiamata del Var che è Rocchi. E cambia idea. Manolas innocente. Fa la stessa cosa sul 2-0 nell'altra area: tiro di El Shaarawy deviato con il braccio in angolo da Colley. Rigore prima dato e, grazie al Var, tolto. La palla sbatte prima sulla coscia. Il rigore assegnato alla Fiorentina contro la Roma potrebbe aver determinato la svolta: la Var va usata come è è accaduto all'Olimpico.

LEGGI LA CRONACA
 

Ultimo aggiornamento: 18:59 © RIPRODUZIONE RISERVATA

LE VOCI DEL MESSAGGERO

“Chi era Trilussa?”: cosa rispondono i ragazzi di Trastevere

di Veronica Cursi