MILAN

Milan, ecco la Stella Rossa. Dalla nebbia di Belgrado ai gol di Falcinelli

Lunedì 14 Dicembre 2020 di Salvatore Riggio
diego falcinelli stella rossa

Urna benevola per il Milan che nei sedicesimi di finale affronterà la Stella Rossa allenata da Dejan Stankovic, ex centrocampista di Lazio e Inter (in trasferta il 18 febbraio 2021 e a San Siro il 25 febbraio 2021). Una sfida affascinante, suggestiva. Che ci rimanda alla Coppa dei Campioni. Alla nebbia di Belgrado del 9 novembre 1988 (un anno dopo sarebbe caduto il Muro di Berlino) nella gara giocata al Marakana. Una partita che gli slavi conducevano 1-0 in 11 contro 10, ma fu rinviata al giorno dopo partendo da 0-0 e i rossoneri passarono ai quarti di finale ai rigori.

«Sarà emozionante tornare in una città legata a una pagina storica del grande Milan», ha detto Stefano Pioli, tecnico del Diavolo. «Sono una squadra ben strutturata, nel proprio campionato sono primi con un largo vantaggio, ma noi abbiamo dimostrato di potercela giocare con tutti», ha continuato l’allenatore.

Milan e Stella Rossa oggi sono due squadre diverse, alla ricerca di un loro posto in Europa. Adesso la punta titolare è l’italiano Diego Falcinelli, ex Crotone, Sassuolo e Perugia. È in prestito dal Bologna. Il suo impatto con il calcio estero non è stato dei migliori – anche se è a nove gol siglati – perché aveva sbagliato uno dei due rigori nei preliminari di Champions persi contro l’Omonia Nicosia, poi a sua volta eliminato. Infine, la Stella Rossa è arriva seconda nel proprio girone. Dietro ai tedeschi dell’Hoffenheim, ma davanti a Slovan Liberec e Gent.
 

Ultimo aggiornamento: 18:55
© RIPRODUZIONE RISERVATA