Lazio, dal sogno James Rodriguez al ritorno di Felipe Anderson

Lazio, dal sogno James Rodriguez al ritorno di Felipe Anderson
di Daniele Magliocchetti
3 Minuti di Lettura
Mercoledì 23 Giugno 2021, 15:44

A volte ritornano. Come ogni estate. Allo stato attuale però sembrano più suggestioni che trattative vere e proprie. Una arriva dal Sudamerica via Portogallo, l'altra direttamente dall'Inghilterra. La prima riguarda James Rodriguez, l'ex stella del Real Madrid ora di proprietà dell'Everton, la seconda è Felipe Anderson, o meglio il West Ham che, dopo averlo comprato dalla Lazio nel 2018, adesso è pronto ad offrirlo alla stessa società biancoceleste.

Ma andiamo con ordine. Dopo l'addio di Ancelotti, James ha chiesto al suo procuratore, il potente Jorge Mendes, di trovare una soluzione per lasciare Liverpool. Con Carletto va bene, ma senza il suo maestro non è lo stesso e vuole lasciare la squadra dopo un anno tutto sommato discreto. Il suo sogno è andare all'Atletico Madrid di Simeone, ma non ci sono tante possibilità, soprattutto per il lato economico. Allora, se la Spagna non è possibile, la meta preferita diventa l'Italia.

Il manager avrebbe proposto il giocatore a Milan e Napoli, più altri due club, tra questi, anche per l'allenatore e il modulo che adotterà si è pensato alla Lazio. Non una proposta vera e proprio, ma un sondaggio tanto per vedere l'effetto che fa. A Formello però non ne sanno nulla, anche l'anno scorso il nome di James Rodriguez girò in maniera incredibile dopo la delusione David Silva, ma non era vero nulla. Adesso qualcosa potrebbe andare diversamente, anche perché, dopo averlo deciso con l'Everton, James, pur di andare via, sarebbe disposto a ridursi ulteriormente l'ingaggio e passare adi 4 milioni attuali a poco più della metà o giù di lì. Potrebbe essere un'occasione. Si vedrà.

Chance Felipe

Discorso diverso per Felipe Anderson. Il West Ham, dopo averlo dato in prestito al Porto, non ottenendo alcun risultato positivo, adesso è pronto ad offrirlo alla Lazio anche a un prezzo ridotto. Pare che mediatori e manager, su mandato dei dirigenti del West Ham, stiano proponendo l'ex laziale un po' in giro per l'Europa e tra le squadre contattate ci sarebbe proprio quella di Lotito. Anche qui da Formello scena muta o quasi.

Rispetto al passato però potrebbe essere una chance da non sottovalutare, anche perché le caratteristiche del brasiliano potrebbero calzare a pennello per il 4-3-3 di Sarri. Non certo come titolare, ma come ottima alternativa. Nella capitale Felipe Anderson ha toccato picchi importanti e un modulo del genere lo potrebbe agevolare. Per i mediatori il costo dovrebbe essere intorno agli 8 milioni di euro, per la Lazio, qualora fosse interessata, lo andrebbe a trattare per la metà o qualcosa di meno. Stesso discorso per l'ingaggio. Al West Ham, Pipe prende 4 milioni l'anno fino al 2022, se dovesse tornare in biancoceleste si dovrà accontentare di 1,5 o giù di lì. Un po' quello che ha fatto Hoedt dimezzandosi lo stipendio. Prendere o lasciare. Si vedrà. 
 

© RIPRODUZIONE RISERVATA