Hai scelto di rifiutare i cookie

La pubblicità personalizzata è un modo per supportare il lavoro della nostra redazione, che si impegna a fornirti ogni giorno informazioni di qualità. Accettando i cookie, ci aiuterai a fornire una informazione aggiornata ed autorevole.

In ogni momento puoi modificare le tue scelte tramite il link "preferenze cookie" in fondo alla pagina.
ACCETTA COOKIE oppure ABBONATI a partire da 1€

Lazio, l'arrivo di Provedel alle visite mediche: «Felice di essere qui»

Lazio, l'arrivo di Provedel alle visite mediche: «Felice di essere qui»
di Valerio Marcangeli
2 Minuti di Lettura
Lunedì 8 Agosto 2022, 11:45 - Ultimo aggiornamento: 10 Agosto, 09:29

La vera e propria telenovela dell'estate della Lazio è terminata. Alla fine Ivan Provedel è pronto a mettere nero su bianco il suo accordo col club biancoceleste. L'ex portiere dello Spezia firmerà un contratto quinquennale a 1,2 milioni di euro annui per immergersi in quella che considera la più grande occasione della sua carriera. L'estremo difensore è arrivato presso la clinica Mater Dei alle ore 9 circa. Tanti i cronisti e i tifosi ad attenderlo e proprio a questi ultimi ha rivelato: «Sono felice di essere qui». Dopo gli accertamenti di ritro, il portiere si sposterà all'Isokinetic per i test fisici prima di raggiungere Formello per il battesimo nel centro sportivo.

Lazio, Provedel in clinica per le visite mediche: chiuso anche l'ottavo colpo di mercato

L'ottavo colpo dell'estate della Lazio si può considerare finalmente chiuso. Una trattativa estenuante quella per portare Provedel in biancoceleste, portata avanti ancora una volta dal presidente Lotito in prima persona. Il tira e molla è terminato finalmente nel weekend con il club capitolino che ha accontentato lo Spezia con i 2,5 milioni promessi da oltre un mese, ma effettivamente mai confermati. Richiesto da Sarri già da diverso tempo, Provedel approda nella Capitale con la speranza di contendersi il posto con Maximiano, appena arrivato da un calcio differente e con possibili problemi di adattamento. Non sarà da escludere infatti un'alternanza tra Serie A ed Europa League tra i due come avveniva con Reina e Strakosha.

© RIPRODUZIONE RISERVATA