Icardi-Inter: si accende lo scontro sulla clausola. Dybala: spunta la fake news sul nuovo manager

Icardi-Inter: si accende lo scontro sulla clausola. Dybala: spunta la fake news sul nuovo manager
di Eleonora Trotta
2 Minuti di Lettura
Giovedì 16 Aprile 2020, 23:00

Questa volta lo scontro è sulla clausola. Mauro Icardi e l'Inter non trovano pace: a distanza di quasi otto mesi dal trasferimento a Parigi dell'argentino, si accende il confronto sul contratto. Due le versioni: secondo l'entourage dell'attaccante classe '93, è presente una clausola nell'accordo firmato con il Psg che gli permetterebbe di opporsi al riscatto fissato a 70 milioni. 'Nulla di vero, non ci sarebbero impedimenti per la sua conferma': il punto di vista invece della società nerazzurra. E adesso? Difficile fare previsioni con l'emergenza in corso. Di certo, il club parigino continua a sperare in uno sconto da parte dell'ad Marotta per confermare l'argentino che, però, aspetta ancora la Juventus. E sarebbe proprio la corte di Paratici ad aver fatto titubare Maurito, sempre molto attratto dalla maglia bianconera e dal possibile ritorno in A (dove lo seguono anche Napoli e Milan). Gli scenari sono diversi. Tra questi un possibile riscatto del Psg con successiva operazione tra i transalpini e bianconeri, qualora l'ex capitano interista si impuntasse. Del resto Leonardo, ds dei parigini, è stato chiaro: la stima per Icardi è enorme, il suo rendimento impreziosito dai 20 gol in stagione è ritenuto soddisfacente, ma nessuno vuole trattenere un giocatore scontento o con la testa altrove. 

FAKE NEWS
Insomma, vivremo un'altra sessione con Icardi (nel mirino pure di Atletico Madrid, Chelsea e Real) e Wanda Nara ancora protagonisti. Perché, anche questa volta, l'ultima parola spetterà alla moglie-agente del centravanti. A proposito di procuratori, al momento Dybala non si è affidato a Federico Pastorello. Il post apparso su Linkedin è infatti un fake.

© RIPRODUZIONE RISERVATA