FANTACALCIO

Fantacalcio, consigli e probabili formazioni della 6a giornata: Leao è una macchina da bonus, Politano gestitelo così

Venerdì 30 Ottobre 2020 di Francesco Guerrieri
Due gol (più uno in Europa League) e tre assist per Rafael Leao: sempre più certezza nel Milan e al fantacalcio

Ci siamo quasi, la sesta giornata di campionato sta per cominciare ed è il momento di sciogliere gli ultimi dubbi per il vostro fantacalcio. Certezze alle quali non potete rinunciare – si scrive bomber, si legge Ciccio Caputo: sì, anche al San Paolo – e qualche scommessa con la speranza di pescare la sorpresa di giornata. C’è chi dovrà rinunciare a Immobile e Lukaku, occhio al turnover dell’Atalanta e alle scelte di Pirlo per la sua Juve. Il sesto turno inizierà sabato alle 15 con la squadra di Gasperini che andrà a Crotone, e si chiuderà con la partita del lunedì sera tra Verona e Benevento. Ecco i nostri consigli e le probabili formazioni per la prossima giornata.

CROTONE-ATALANTA (Sabato ore 15)
Se l’Atalanta è in giornata può fare anche 3/4 per questo portiere e difesa del Crotone meglio evitarli. Pereira può arrivare sul fondo e cercare l’assist, Benali per una sufficienza e Simy come terzo attaccante se non avete di meglio. Occhio al turnover di Gasperini: se avete preso Sutalo e Miranchuk è il momento giusto per lanciarli, Romero a rischio cartellino e Muriel è un ottimo secondo attaccante. Torna Pessina, Haterboer può portare bonus.
Crotone (3-5-2): Cordaz; Magallan, Golemic, Luperto; Pereira, Petriccione, Molina, Benali, Reca; Messias, Simy.
Atalanta (3-4-2-1): Sportiello; Sutalo, Palomino, Romero; Hateboer, Pessina, Pasalic, Mojica; Gomez, Miranchuk; Muriel.

INTER-PARMA (Sabato ore 18)
Handanovic punta al clean sheet, de Vrij e Bastoni meglio dell’ex Darmian. Va messo Hakimi che torna dopo il Covid, Brozovic poco da bonus e Perisic non è da schierare a prescindere. Lautaro vuole sbloccarsi, Pinamonti gioca al posto di Lukaku ed è una possibile sorpresa di giornata. Nel Parma può fare bene Sepe che però rischia uno o due malus, l’esperienza di Alves la preferiamo a Gagliolo al centro della difesa. Ok Kurtic, ci convince meno Hernani. Kucka sta giocando da trequartista e va considerato anche a San Siro, Gervinho sfida la squadra che lo voleva qualche mese fa.
Inter (3-5-2): Handanovic; Darmian, de Vrij, Bastoni; Hakimi, Barella, Brozovic, Vidal, Perisic; Lautaro, Pinamonti.
Parma (4-3-1-2): Sepe; Iacoponi, Alves, Gagliolo, Pezzella; Kurtic, Cyprien, Hernani; Kucka; Gervinho, Cornelius.

BOLOGNA-CAGLIARI (Sabato 20.45)
De Silvestri non segnerà ancora ma può prendere la sufficienza, Hickey viene da un 6,5 con la Lazio e può confermarsi. Svanberg e Schouten si possono lasciare fuori (tra i due preferiamo comunque il primo), semaforo verde per Soriano, ok anche Orsolini. Barrow e Palacio solo se non avete attaccanti migliori. Dalla squadra di Maran peschiamo Cragno che può esaltarsi; Zappa ci piace perché sulla facia corre come un treno, meno fiducia con Walukiewicz. Sfruttate il nuovo ruolo di Nandez che gioca sulla trequarti, Sottil è listato centrocampista ma agirà vicino alla porta.
Bologna (4-2-3-1): Skorupski; De Silvestri, Tomiyasu, Danilo, Hickey; Svanberg, Schouten; Orsolini, Soriano, Barrow; Palacio.
Cagliari (4-2-3-1): Cragno; Zappa, Walukiewicz, Godin, Lykogiannis; Marin, Rog; Nandez, Joao Pedro, Sottil; Simeone.

UDINESE-MILAN (Domenica ore 12.30)
Nei bianconeri recupera Musso che vuole subito stupire e può essere un protagonista, difesa da evitare contro un Milan in ottima forma; de Paul è una buona scelta perché batte anche i rigori, per questa giornata ci sentiamo di consigliare anche il Tucu Pereyra. Ouwejan sfida Calabria sulla fascia. Okaka viene da una doppietta con la Fiorentina e lo preferiamo a Lasagna. Tatarusanu viene da una brutta prestazione e può anche rimanere fuori senza rimpianti, dipende da chi altro avete in porta. Impossibile fare a meno di Theo Hernandez, Kessie meglio di Bennacer e Calhanoglu è un top a centrocampo. Saelemaekers da valutare in base alle alternative, sfruttate la grande condizione di Leao.
Udinese (3-5-2): Musso; Becao, De Maio, Samir; Molina, de Paul, Arslan, Pereyra, Ouwejan; Lasagna, Okaka.
Milan (4-2-3-1): Tatarusanu; Calabria, Kjaer, Romagnoli, Hernandez; Kessie, Bennacer; Saelemaekers, Calhanoglu, Leao; Ibrahimovic.

SPEZIA-JUVENTUS (Domenica ore 15)
Non fatevi spaventare da questa Juve, tra i giocatori dello Spezia può nascondersi qualche sorpresa di giornata. I nostri nomi sono Ricci a centrocampo e Agudelo in attacco. Chiaro, solo se non avete di meglio. Szczesny si può comunque schierare come anche gli altri giocatori di Pirlo. Ci sono alcuni come Kulusevski che non vanno mai lasciati fuori nemmeno se partono dalla panchina. Dentro quindi anche Ramsey, pronto a subentrare a caccia di bonus.
Spezia (4-3-3): Provedel; Ferrer, Terzi, Chabot, Bastoni; Pobega, Ricci, Bartolomei; Agudelo, Nzola, Gyasi.
Juventus (3-4-1-2): Szczesny; Demiral, Bonucci, Danilo; Cuadrado, Bentancur, Arthur, Chiesa; Kulusevski; Dybala, Morata.

TORINO-LAZIO (Domenica ore 15)
Sirigu viene dai tre gol presi col Sassuolo e vuole riscattarsi, valutate in base all’alternativa che avete; Rodriguez meglio di Vojvoda, se avete Nkoulou pensateci perché è sempre pericoloso anche in zona gol. Lukic arretra nel terzetto di centrocampo ed è più lontano dalla porta, Meité e Rincon hanno il giallo facile. Verdi vuole sbloccarsi ma il cinque è dietro l’angolo, Belotti si mette a occhi chiusi. Nella difesa della Lazio comanda Acerbi e va messo anche stavolta, Milinkovic domina il centrocampo e può portare bonus, se non sono in giornata Marusic e Fares rischiano l’insufficienza. Correa viene dal gol al Bruges e può ripetersi, Caicedo più indietro nelle nostre preferenze.
Torino (4-3-2-1): Sirigu; Vojvoda, Bremer, Nkoulou, Rodriguez; Meité, Rincon, Lukic; Verdi; Bonazzoli, Belotti.
Lazio (3-5-2): Reina; Patric, Hoedt, Acerbi; Marusic, Milinkovic, Parolo, Akpa-Akpro, Fares; Correa, Caicedo.

NAPOLI-SASSUOLO (Domenica ore 18)
Tra i pali del Napoli Meret è favorito su Ospina, contro il Sassuolo, questo Sassuolo, rischia comunque almeno un bonus. Di Lorenzo spinge sulla fascia, Hysaj può andare in difficoltà; ok i due centrali di difesa, Bakayoko poco da bonus e Fabiàn può pescare il jolly. Impossibile lasciare fuori Lozano, Mertens neanche a dirlo e anche Politano può essere una buona scelta, ma se l’alternativa è una prima punta, anche di una squadra di media classifica, potete farne a meno. Se potete evitate i difensori, l'unico che può salvarsi è Muldur con le sue cavalcate sulla fascia; Locatelli è la luce del Sassuolo, trovate un posto a questo Djuricic perché è al top e inutile dire che Ciccio Caputo non si lascia mai fuori.
Napoli (4-2-3-1): Meret; Di Lorenzo, Manolas, Koulibaly, Hysaj; Fabiàn, Bakayoko; Politano, Mertens, Lozano; Osimhen.
Sassuolo (4-2-3-1): Consigli; Muldur, Chiriches, Ferrari, Kyriakopoulos; Locatelli, Obiang; Berardi, Djuricic, Raspadori; Caputo.

ROMA-FIORENTINA (Domenica ore 18)
Kumbulla è il difensore più in forma della Roma, Veretout va messo per i rigori e non solo ma anche Pellegrini è un’ottima soluzione. Lì davanti via libera al tridente giallorosso. I tre centrali della Fiorentina possono andare in affanno, Callejon è una buona soluzione dopo il primo gol in viola in Coppa Italia, Castrovilli segna quanto un attaccante e Biraghi va che è una bellezza. Meno da bonus Amrabat.
Roma (3-4-2-1): Mirante; Mancini, Ibanez, Kumbulla; Karsdorp, Veretout, Pellegrini, Spinazzola; Pedro, Mkhitaryan; Dzeko.
Fiorentina (3-5-2): Dragowski; Milenkovic, Martinez Quarta, Caceres; Callejon, Bonaventura, Amrabat, Castrovilli, Biraghi; Kouame, Ribery.

SAMPDORIA-GENOA (Domenica 20.45)
Tendenzialmente in partite come queste si evitano i difensori e si punta sui giocatori offensivi. Noi andiamo un po' controcorrente e indichiamo Tonelli come possibile sorpresa, non sarà una partita facile per Damsgaard che gioca il suo primo derby, più esperienza per Ekdal che difficilmente porta bonus. Occhio alle voci di mercato per Ramirez, piace in Brasile e la testa potrebbe essere altrove. Queste sono le sfida per Quagliarella, mettetelo senza pensarci. Nel Genoa puntiamo sull'esperienza di Pandev. Una scommessa tra i rossoblù? Ghiglione. Gli altri non ci sentiamo di consigliarli, tra rischio insufficienza e cartellini facili.
Sampdoria (4-4-1-1): Audero; Bereszynski, Tonelli, Yoshida, Augello; Jankto, Thorsby, Ekdal, Damsgaard; Ramirez; Quagliarella.
Genoa (3-5-2): Perin; Goldaniga, Zapata, Masiello; Ghiglione, Rovella, Badelj, Behrami, Czyborra; Pandev, Pjaca.

VERONA-BENEVENTO (Lunedì ore 20.45)
Silvestri può rivelarsi il portiere giusto per questo turno; la difesa rischia di traballare, puntiamo sulla certezza Lazovic e su Dimarco che cerca spesso il jolly. Tameze buona scelta per una sufficienza; ci piace Zaccagni che agirà sulla trequarti. Kalinic può essere la carta del lunedì, ma non fateci troppo affidamento. Nel Benevento si può pescare Glik, buona scelta anche sui calci piazzati. Letizia meglio di Foulon, Schiattarella e Dabo non sono da bonus.
Verona (3-4-2-1): Silvestri; Empereur, Magnani, Dawidowicz; Lazovic, Tameze, Vieira, Dimarco; Barak, Zaccagni; Kalinic.
Benevento (4-3-2-1): Montipò; Letizia, Glik, Caldirola, Foulon; Ionita, Schiattarella, Dabo; Caprari, Insigne; Lapadula.

Ultimo aggiornamento: 18 Novembre, 18:14
© RIPRODUZIONE RISERVATA