INTER

Conte, addio all'Inter: «Allenare qui ne è valsa la pena. Si andrà avanti con o senza di me»

Sabato 22 Agosto 2020
1
«Adesso ci prenderemo due-tre giorni di vacanza, e a mente fredda ci incontreremo, è giusto così. Si farà poi una disamina della stagione, di tutto. In maniera serena cercheremo di pianificare eventualmente il futuro dell'Inter, con o senza di me». Così Antonio Conte, dai microfoni di Sky Sport, dopo Siviglia-Inter. «Non penso che questo lo dobbiate dire voi .- dice ancora -. È giusto prendersi due giorni, riposare tutti. Bisogna prendere la decisione migliore per il bene per l'Inter, non c'è astio. Ci sono vedute diverse. Ringrazio per quest'opportunità, allenare l'Inter ne è valsa la pena».

Conte sottolinea poi che «non c'è rancore nei confronti di niente e di nessuno, né dei dirigenti verso di me né da parte mia verso di loro, sono persone con cui avevo già lavorato». «È una questione di punti di vista - continua -, di alcune situazioni che io ho affrontato e non mi sono piaciute. Io ho anche una famiglia e devo capire se la priorità diventa il calcio o la famiglia. Se alcune situazioni devono influire sulla famiglia, questo non va più bene. A tutto c'è un limite, e io devo capire fin dove arriva il mio. Sarò sempre grato alle persone che mi hanno dato l'opportunità, per fare un'annata bella e un percorso bello. Ma al tempo stesso è stata tosta. Ho già detto quel che pensavo, io non faccio marcia indietro, se si potrà migliorare si farà»
Ultimo aggiornamento: 00:30
© RIPRODUZIONE RISERVATA