Hai scelto di rifiutare i cookie

La pubblicità personalizzata è un modo per supportare il lavoro della nostra redazione, che si impegna a fornirti ogni giorno informazioni di qualità. Accettando i cookie, ci aiuterai a fornire una informazione aggiornata ed autorevole.

In ogni momento puoi modificare le tue scelte tramite il link "preferenze cookie" in fondo alla pagina.
ACCETTA COOKIE oppure ABBONATI a partire da 1€

Via del Corso si rifà il look, tornano i sanpietrini: ecco il piano

Via del Corso si rifà il look, tornano i sanpietrini: ecco il piano
di Laura Bogliolo
4 Minuti di Lettura
Mercoledì 4 Agosto 2021, 08:24 - Ultimo aggiornamento: 09:02

Dalle corse del carnevale del XV secolo, alle scorribande dei monopattini, l'antica via Lata, cuore della Capitale, è pronta a cambiare volto. Via l'asfalto, arrivano i sanpietrini prelevati da viale Aventino: la rivoluzione riguarderà il tratto pedonale, quello che va da piazza del Popolo a via delle Convertite. Intanto, nell'altra metà dove passano bus e taxi, di notte si stanno svolgendo lavori per rifare l'asfalto e riqualificare completamente la carreggiata. Il cantiere per i sanpietrini, invece, aprirà a fine agosto e non è ancora chiaro quanto dureranno i lavori, si vocifera addirittura che potrebbero volerci sei mesi per restituire l'antico volto all'asse centrale del Tridente. Ma il risultato, assicurano dal Campidoglio, sarà spettacolare.

Via del Corso, il piano del restyling

 

«Immaginate di passeggiare da piazza del Popolo fino a via delle Convertite su un tappeto di sanpietrini e nuovi marciapiedi facendo un tuffo nel passato, quando via del Corso era completamente in selciato» aveva annunciato la sindaca Virginia Raggi circa sette mesi fa.

 


LA RIQUALIFICAZIONE
Il restyling di via del Corso fa parte del Piano sanpietrini che la giunta capitolina ha approvato nel 2019. Per arrivare al progetto definitivo sulla storica asse si è lavorato mesi confrontandosi in un tavolo tecnico al quale hanno partecipato anche la Soprintendenza di Stato e Sovrintendenza Capitolina per cercare di rispettare quanto più possibile il progetto di metà Ottocento.

Via del Corso pedonale, polemica sui sanpietrini: «Le strade limitrofe restano dissestate»

L'antico acciottolato tornerà su 850 metri e il cantiere procederà per step. Perché il lavoro non sarà semplice e comprenderà anche interventi sulle nuove caditoie. I marciapiedi, poi, sempre per volontà della Sovrintendenza, verranno sostituiti da lastre di basalto. L'antico selciato, dicevamo, verrà prelevato da viale Aventino, pulito, lavorato e poi sistemato lungo la passeggiata centrale. Gli oltre quattro milioni di euro messi in campo dal Campidoglio, serviranno quindi anche per i lavori di rimozione da viale Aventino dove verrà tolta definitivamente la stesa di asfalto. L'antico selciato, infatti, sulle strade ad alto scorrimento è troppo pericoloso per le due ruote e crea pesanti problemi di sicurezza anche per i mezzi pubblici.

Togliere i sanpietrini dalle arterie principali, piazzarle nelle isole pedonali, è il liet motiv del Piano sanpietrini che sta cambiando il volto del Centro storico. La rimozione è già stata effettuata su via IV Novembre, lavori in corso invece su via Nazionale. In entrambi i casi il selciato resta solo ai lati della carreggiata. Su via Nazionale è prevista anche la nascita di una bike line, così come su via dei Cerchi, una pista che si collegherà a quella di viale Aventino.

Luca morto per le buche a Roma, ditte dei lavori a processo: «Manutenzione carente»


LA VIABILITÀ
Intanto, di notte, gli operai sono già al lavoro nel tratto che va da largo Chigi a piazza Venezia. Si tratta della cosiddetta manutenzione ordinaria e nei prossimi giorni sarà completata la segnaletica orizzontale. «Sono iniziati nei giorni scorsi i lavori in via del Corso grazie a Strade Nuove - ha annunciato la sindaca Virginia Raggi - il nostro programma attivo in tutta la città per potenziare la sicurezza su ponti e strade della città». «La parte carrabile viene rimessa a nuovo - ha aggiunto l'assessore ai Lavori Pubblici Linda Meleo - A breve, con il manto assestato, sarà stesa la segnaletica». Al momento non si parla ancora di estendere la posa dei sanpietrini anche nella parte non pedonale. La rivoluzione creerebbe, infatti, problemi alla viabilità e porterebbe a delle pesanti deviazioni sulle linee bus dell'Atac che attualmente percorrono il tratto che va da piazza Venezia a Largo Chigi. «Via del Corso - ha aggiunto Raggi - tornerà ad essere in sanpietrini. Una delle strade più iconiche del Centro cambierà volto nei prossimi mesi nel tratto pedonale, ma nel frattempo riqualifichiamo il manto stradale dove transitano bus e taxi».
 

Strade, partono tanti cantieri: nuovo asfalto e più sicurezza

© RIPRODUZIONE RISERVATA