MALTEMPO

Roma, si lancia nel Tevere e muore: l'amico ha provato a salvarlo

Domenica 6 Dicembre 2020
Roma, si lancia nel Tevere e muore: l'amico ha provato a salvarlo

Un uomo di 50 anni si è lanciato nel Tevere da ponte Garibaldi ed è morto. L'amico lo ha seguito tentando il tutto per tutto per salvarlo, e ora è grave. E' successo oggi pomeriggio, dopo le 15:30. A dare l'allarme alla polizia alcuni passanti che hanno assistito alla scena.

Roma, tenta di lanciarsi dal ponte: «Ho paura, voglio farla finita»

Roma, tenta il suicidio gettandosi nel Tevere: salvato dai vigili del fuoco

Roma, tenta il suicidio nel Tevere: salvata da carabiniere fuori servizio

Un uomo è morto ma un secondo è stato salvato dai vigili del fuoco di Roma intervenuti, oggi pomeriggio poco dopo le 15.30, dopo la segnalazione fatta da alcuni passanti che, al numero di emergenza, hanno raccontato di aver visto due uomini cadere nel Tevere da ponte Garibaldi.

Sul posto sono intervenute due squadre di terra oltre alla squadra dei fluviali e alla squadra dei fluviali della polizia di Stato. I due uomini sono stati entrambi recuperati all'altezza di ponte Fabricio. Per uno dei due, però, un 53enne, non c'è stato nulla da fare. Il secondo, un 50enne, è stato recuperato vivo e trasportato nell'ospedale Fatebenefratelli in codice rosso. Per fortuna nulla di grave, è stato dimesso in serata. Si ignorano al momento le cause per le quali i due siano finiti in acqua.

Ultimo aggiornamento: 7 Dicembre, 11:49 © RIPRODUZIONE RISERVATA