Hai scelto di rifiutare i cookie

La pubblicità personalizzata è un modo per supportare il lavoro della nostra redazione, che si impegna a fornirti ogni giorno informazioni di qualità. Accettando i cookie, ci aiuterai a fornire una informazione aggiornata ed autorevole.

In ogni momento puoi modificare le tue scelte tramite il link "preferenze cookie" in fondo alla pagina.
ACCETTA COOKIE oppure ABBONATI a partire da 1€

Conference League, la coppa in tour per i Municipi di Roma: la festa sarà itinerante

Conference League, la coppa in tour per i Municipi di Roma: la festa sarà itinerante
di Laura Bogliolo e Fabio Rossi
3 Minuti di Lettura
Venerdì 27 Maggio 2022, 07:38 - Ultimo aggiornamento: 09:28

Un tour cittadino della coppa per la vittoria della Conference League, come si usa per i trofei più importanti: dalla Coppa del mondo al Campionato europeo vinto dagli Azzurri meno di un anno fa a Wembley. Il Campidoglio sta pensando di mostrare ai romani, nelle prossime settimane, la coppa europea appena vinta dalla squadra giallorossa: un’esposizione itinerante nei Municipi che potrebbe svolgersi anche in luoghi all’aperto, dalle piazze ai parchi, durante il periodo estivo. L’amministrazione comunale ne parlerà con l’As Roma - a cui ovviamente spetta l’ultima parola sull’utilizzo del trofeo - prima di stilare un elenco di luoghi dove esporre il simbolo della vittoriosa campagna continentale romanista targata 2021-22. Intanto, dopo le vacanze estive dei calciatori, Roberto Gualtieri potrebbe invitare a Palazzo Senatorio gli alfieri giallorossi per un riconoscimento ufficiale da parte di Roma Capitale, per aver riportato una coppa europea nella Città eterna.

 


NEI QUARTIERI
Mentre in Campidoglio si pensa alla festa itinerante, nei quartieri ci si organizza autonomamente per celebrare il successo giallorosso: dal funerale della Lazio a San Lorenzo mangiando porchetta e bevendo vino rosso, alla domanda inoltrata in tempi record per accaparrarsi la coppa da mostrare per primi nel proprio territorio, a Tor Bella Monaca. E una serata già programmata per il centenario del rione Testaccio e dedicata alla squadra giallorossa che diventerà un’occasione per festeggiare la vittoria della Conference League. Ieri almeno 100mila tifosi erano al Circo Massimo, dove c’è stato un bagno di folla festoso. Il pullman con i giocatori però ha saltato la tappa vista la gente in strada ed è andato direttamente al Colosseo. 


GLI APPUNTAMENTI
I primi a farsi sentire sono stati i sanlorenzini. «Mi hanno subito chiamato per chiedermi di poter organizzare una festa ironica con la benedizione della salma della Lazio in piazza dei Sanniti - spiega Rino Fabiano, assessore all’Ambiente e allo Sport del II Municipio - si terrà martedì alle 17». Sogna il bis Nicola Franco, presidente del VI Municipio che ieri mattina, praticamente all’alba, ha scritto all’As Roma: «Sarebbe meraviglioso poter rendere partecipi i cittadini delle Torri della grande vittoria permettendo loro di poter vedere dal vivo la coppa vinta ospitandola nella sala consiliare».

Nello stesso luogo il Municipio aveva già esposto il trofeo conquistato dagli Azzurri agli Euro 2020. Cosa succederà a Testaccio, nel quartiere dove è nata la squadra? Intanto erano già diversi gli eventi organizzati per il centenario del rione durante il festival “Testaccènto”, patrocinato dal I Municipio. L’11 giugno “Roma Football Experience” e “TestaccioinTesta” avevano programmato l’evento “Cor core acceso” dedicato alla Roma, che si trasformerà sicuramente in una festa per la vittoria a Tirana.
 

© RIPRODUZIONE RISERVATA