Kienergia nel baratro, quinto ko di fila: vince Ferrara 84-75. Roster cortissimo: subito sul mercato per evitare guai

Steve Taylor
di Lorenzo Santilli
3 Minuti di Lettura

RIETI - La Npc è in ginocchio. Crisi senza via d'uscita per la Kienergia Rieti, che a Ferrara affonda 84-75 e incassa il quinto ko consecutivo. La compagine di Rossi è scarica mentalmente, urge un intervento sul mercato: squadra spenta e senza idee, Rieti fatica per tutta la gara e Ferrara ha vita facile. Taylor da solo non può bastare per reggere l'urto con la gara, deludenti ancora una volta le prove di Pepper e Sanguinetti.

Il primo tempo

Prima azione d'attacco dei ferraresi e c'è subito l'ex Filoni a sbloccare le marcature dopo 20''. Rieti approccia in maniera ottimale al match, con Steve Taylor sugli scudi in area: è proprio grazie al contributo del lungo di Chicago che la Npc crea il mini vantaggio di 11-7 dopo 5' minuti di gioco. La tripla di Hasbrouck e l'ingresso di Dellosto danno ossigeno alla Top Secret, che ricuce lo strappo e si porta avanti di 5 lunghezze. Il canestro di Taylor allo scadere fissa il primo quarto sul 20-17. Sanguinetti colpisce dalla lunga distanza, Ferrara rimette subito le mani avanti, torna nella mischia Rino De Laurentiis: 2/2 a cronometro fermo per l'ex Forlì, ma a tenere in carreggiata la Npc è sempre Steve Taylor, immarcabile per la difesa ferrarese. A metà della seconda frazione di gioco la Kienergia si getta via: la Npc stenta in attacco, dall'altra parte arriva un parziale importante dei padroni di casa, Ferrara infatti tocca il +12. La Npc continua a faticare, ma evita di sbandare e supera il brutto momento grazie alle giocate di Taylor e la tripla di Stefanelli, ma è troppo poco: Ferrara all'intervallo lungo guida 44-35.

La ripresa

Al rientro, gli uomini di Rossi stringono le maglie in difesa, ma in attacco la Npc si fa vedere solo con la tripla di Pepper e Ferrara resta sempre avanti. E' di marca estense anche la terza frazione: prove di fuga per gli uomini di Speka, che si mantegono sempre comodamente sulla doppia cifra di vantaggio. Timida la reazione della Npc, che prova di tutto per far canestro ed arriva alla penultima sirena sul 64-54. Vanno in frantumi le speranze di rimonta dei reatini, infatti la Kleb mantiene sempre il pallino del gioco per gran parte dell'ultima frazione. Ma è comunque un finale ad alta intensità: a 2' dal termine la Kleb è avanti solo di 7 lunghezze, Ferrara deve solo gestire il vantaggio, Panni è mortifero dal tiro della carità e chiude la pratica 84-75.

Il tabellino

Top Secret Ferrara: Hasbrouck 17 (1/2, 3/8), Zampini 7 (2/3, 1/3), Panni 15 (3/10 da 3), Fantoni 5 (2/4 da 2), Baldassare 13 (4/8, 0/1), Filoni 4 (2/3, 0/2), Dellosto 10 (2/3, 2/4), Vencato 11 (2/3, 2/4), Ugolini 2 (1/2 da 2), Galliera ne. All. Leka.

Kienergia Rieti: Pepper 14 (1/7, 3/8), Sanguinetti 5 (0/1, 1/3), Taylor 21 (9/11, 0/2), De Laurentiis 14 (4/5 da 2), Stefanelli 13 (2/4, 2/6), Fumagalli 8 (3/5, 0/2), Ponziani, Tommasini, Fruscoloni e Frizzarin ne. All. Rossi.

Arbitri: Maffei (Tv), Morassutti (Go), Del Greco (Vr).

Note. Tiri da 3: Rieti 6/21, Ferrara 11/32; tiri liberi: Rieti 19/33, Ferrara 19/26; 5 Falli: Sanguinetti e Fantoni; falli tecnici: Sanguinetti e Rossi.

Mercoledì 23 Dicembre 2020, 22:49 - Ultimo aggiornamento: 23:09
© RIPRODUZIONE RISERVATA