Hai scelto di rifiutare i cookie

La pubblicità personalizzata è un modo per supportare il lavoro della nostra redazione, che si impegna a fornirti ogni giorno informazioni di qualità. Accettando i cookie, ci aiuterai a fornire una informazione aggiornata ed autorevole.

In ogni momento puoi modificare le tue scelte tramite il link "preferenze cookie" in fondo alla pagina.
ACCETTA COOKIE oppure ABBONATI a partire da 1€

Giunta Sinibaldi: iniziano a spuntare i primi nodi, a iniziare da Fabio Nobili

Giunta Sinibaldi: iniziano a spuntare i primi nodi, a iniziare da Fabio Nobili
di Antonio Bianco
3 Minuti di Lettura
Giovedì 23 Giugno 2022, 00:10

RIETI - Toto-giunta in pieno svolgimento. Il sindaco Sinibaldisindaco Sinibaldi è al lavoro con partiti e movimenti per sciogliere il rebus dell’esecutivo che dovrà guidare la città nei prossimi 5 anni. Il neosindaco vuole chiudere il cerchio prima che si insedi il nuovo consiglio comunale. Al momento l’unico dato certo è che saranno nove gli assessori, uno in più di Cicchetti. E quattro le quote rosa. Ma trovare la quadra non sarà facile. A far sentire il proprio peso nella spartizione delle poltrone sarebbero i partiti del centrodestra. In primis, ci sarà da capire quale sarà il ruolo del forzista Fabio Nobili. Mister preferenze 2022 punterebbe alla presidenza del consiglio pur di non lasciare il posto da vice di Calisse in Provincia.

Una casella che potrebbe andare anche ad altri. Tra i nomi che girano c’è quello del civico Andrea Sebastiani (Moderati per Rieti), recuperato poco prima dell’elezioni alla causa del centrodestra. A quel punto Nobili dovrebbe accettare la carica di assessore e lasciare palazzo d’Oltrevelino. Mentre, sempre nel campo del partito di Berlusconi, si dà per certo la riconferma della quota rosa Giovanna Palomba alle Politiche sociali. Resterebbe fuori il terzo classificato Simone Labonia. Un rompicapo anche per quanto riguarda le caselle di Fratelli d’Italia. Giovanni Rositani (il più votato) dovrebbe andare al Turismo, mentre si fa il nome di Claudia Chiarinelli, altra quota rosa, alle Attività produttive.

Prima di lei però è arrivato Claudio Valentini, ma sono in molti a scommettere che quest’ultimo difficilmente rientrerà a guidare l’importante assessorato al Bilancio. Ma in politica mai dire mai. C’è poi il capitolo Agire, la lista civica che fa direttamente capo a Sinibaldi. Qui Chiara Mestichelli è la potenziale delegata. Sul fronte Lega non dovrebbero esserci grossi problemi. Il primo eletto Oreste de Santis dovrebbe fare il vicesindaco. E alla giovane Giorgia Broccoletti e al presidente del consiglio uscente, Giuliano Sanesi, potrebbero andare un assessorato a testa. Un bottino, quello dei partiti, che lascia poco spazio alle civiche. Tanto che anche Rieti al centro – tramite il delegato Franco Gilardi – avrebbe chiesto un posto in giunta.

Un altro nodo da sciogliere è quello di #Iocisto: l’unico eletto è l’ex assessore Antonio Emili, ma tutti vedono l’ex velocista Roberto Donati alla guida del nuovo assessorato allo Sport. Ipotesi, per ora, che si basano sul numero dei consiglieri eletti per ogni partito, ma Sinibaldi ha già fatto sapere che negli equilibri delle ripartizioni terrà conto anche delle «capacità e propensioni» degli eletti. E allora qualche sorpresa ci potrebbe essere.

© RIPRODUZIONE RISERVATA