Bruxelles, l'Isis rivendica gli attentati: «Ci saranno altri attacchi in Europa»

Martedì 22 Marzo 2016
7

Una rivendicazione da parte del sedicente Stato Islamico è arrivata dopo gli attacchi terroristici all'aeroporto e alla metropolitana di Bruxelles. A colpire la capitale belga serabbe stata infatti «una cellula segreta».

L'Isis ha rivendicato gli attentati attraverso l'Amaq News Agency, network vicino allo Stato islamico. Lo riferisce l'agenzia russa Tass.

Lo Stato Islamico, nel testo della rivendicazione, «promette altre operazioni in Europa». Il sito del quotidiano egiziano "Al Watan" riporta che «In un comunicato pubblicato sulla piattaforma Telegram, Daesh afferma che questa operazione si è basata su una pianificazione e attuazione a grande velocità senza però fornire dettagli sull'operazione».

Il Site ha confermato l'autenticità della rivendicazione: il Belgio è stato colpito «per la sua partecipazione alla coalizione internazionale» contro lo Stato islamico. «I combattenti dello Stato islamico hanno compiuto una serie di attacchi con esplosivo e cinture, prendendo di mira l'aeroporto e la stazione centrale della metro di Bruxelles, capitale del Belgio, una nazione che partecipa alla coalizione» contro l'Isis, recita il testo della rivendicazione, in inglese. «I combattenti hanno aperto il fuoco all'interno dell'aeroporto di Zaventem, poi alcuni si sono fatti detonare, così come un altro nella metro di Maalbeek. Gli attacchi hanno causato oltre 230 tra morti e feriti. Quello che vi aspetta sarà ancora più duro e amaro».

Ultimo aggiornamento: 23 Marzo, 08:25 © RIPRODUZIONE RISERVATA