Meghan e Harry ricevono il premio per i diritti umani per aver denunciato il «razzismo nella famiglia reale»

L'assegnazione del premio, conferito dalla nipote dell'ex presidente John Kennedy, ha provocato una pioggia di polemiche in Gran Bretagna

Harry e Meghan vincono il premio Kennedy per aver denunciato il «razzismo nella famiglia reale»
4 Minuti di Lettura
Martedì 22 Novembre 2022, 17:13

Il principe Harry e Meghan Markle riceveranno il premio Kennedy per i diritti umani negli Stati Uniti per aver "denunciato il razzismo della famiglia reale". Una motivazione che ha fatto infuriare gli inglesi scatenando una pioggia di polemiche. A consegnare il premio sarà Kerry Kennedy, figlia di Bob e nipote di JFK che ha definito la coppia "eroica" per aver avuto "il coraggio morale" di denunciare  il razzismo strutturale nell'istituzione britannica. 

Principe William sconvolto dal fratello Harry: le parole nel libro che non gli perdonerà

La figlia di bob Kennedy: «Sono eroici»

«Loro sono andati nella più antica istituzione della storia britannica e gli hanno detto cosa stavano facendo di male, che non potevano avere razzismo strutturale nell’istituzione» ha spiegato la figlia di Bob Kennedy «Sapevano che se avessero fatto ciò ci sarebbero state conseguenze, che sarebbero stati ostracizzati, che avrebbero perso la loro famiglia, la loro posizione. Ma l’hanno fatto comunque perché credevano che non potevano vivere in pace con se stessi se non avessero messo in questione quell’autorità. Penso che siano stati eroici nel fare questo passo».

Intanto per il giorno della cerimonia i posti al tavolo della coppia reale sono stati messi in vendita per milioni di dollari. 

Carlo III, il re "animalista" vieta il foie gras: a Corte non si mangia

Il premio kennedy

Il premio Kennedy è intitolato alla memoria dell'ex presidente e in passato era stato conferito a personaggi di spessore come Bill Clinton, Barack Obama e al vescovo sudafricano anti-apartheid Desmond Tutu. La decisione di intitolarlo a Harry e Meghan ha suscitato polemiche, non solo in Inghilterra ma anche negli Stati Uniti dove anche il fratello di Kerry (Bob Kennedy Jr si è opposto alla decisione).  

Pioggia di critiche a Londra 

Se negli Stati Uniti ci sono state critiche, in Inghilterra si è scatenato un vero e proprio ciclone. Il Times ha pubblicato un editoriale dal titolo eloquente: «Il premio per i diritti umani a Harry e Meghan è un brutto scherzo». Per il Daily Mail la scelta del premio è "insensata" così come la loro decisione di accettarla è una "mostruosa presunzione". Il Daily Mail ribadisce l'appoggio della Regina Elisabetta alle sanzioni contro il Sudafrica e aggiunge: «Chiamate la nostra monarchia quello che volete, ma per favore non chiamatela istituzionalmente razzista dai confini sicuri del vostro lussuoso stile di vita in California».

Per i commentatori britannici inoltre, la decisione di accettare il premio da parte dei duchi di Sussex rende ancora più difficile la riconciliazione di Harry con il padre Carlo e con il fratello William. 

Carlo III, oggi il suo compleanno: è il monarca più anziano mai incoronato

Le accuse: «Archie non è principe per il colore della sua pelle» 

Harry e Meghan in un'ormai celebre intervista a Oprah Winfrey avevano detto che il figlio Archie non aveva ottenuto il titolo di principe a causa del colore della sua pelle. In particolare Meghan Markle si era esposta affermando che non era gradita alla famiglia di Harry sin dal primo momento, secondo lei a causa di motivazioni razziste. 

Jonny Irwin, 6 mesi di vita per un tumore terminale: «I miei figli cresceranno senza papà, ho il cuore spezzato»

© RIPRODUZIONE RISERVATA