Hai scelto di rifiutare i cookie

La pubblicità personalizzata è un modo per supportare il lavoro della nostra redazione, che si impegna a fornirti ogni giorno informazioni di qualità. Accettando i cookie, ci aiuterai a fornire una informazione aggiornata ed autorevole.

In ogni momento puoi modificare le tue scelte tramite il link "preferenze cookie" in fondo alla pagina.
ACCETTA COOKIE oppure ABBONATI a partire da 1€

Ranieri: «Utilizzare i fondi del Recovery fund per completare la Cittadella Giudiziaria»

Ranieri: «Utilizzare i fondi del Recovery fund per completare la Cittadella Giudiziaria»
di Andrea Apruzzese
3 Minuti di Lettura
Venerdì 2 Aprile 2021, 05:02 - Ultimo aggiornamento: 09:53

 Il Comune di Latina intenderà sfruttare le opportunità del Recovery fund per concludere la realizzazione della cittadella giudiziaria. Ne ha parlato l'assessore ai Lavori pubblici, Emilio Ranieri, nella commissione al ramo in cui ieri è stato presentato il piano triennale delle opere pubbliche 2021-23, approvato in giunta alcuni giorni fa. Secondo Ranieri, «per concludere la cittadella si può sfruttare il Programma nazionale di ripresa che impiegherà i fondi del Recovery fund».


L'assessore ne ha parlato a margine della presentazione del piano delle opere pubbliche, per il quale ha annunciato i lavori imminenti all'ex Garage Ruspi in centro e per il centro de Le Tamerici, oltre che in edifici scolastici come la Manuzio e piazza Dante. In particolare, l'assessore ha esordito con le opere previste dal finanziamento della Presidenza del Consiglio dei ministri per il progetto Latina anche città di mare, definendo «imminente» l'avvio dei cantieri per i lavori, della durata di 180 giorni per la rigenerazione edilizia dell'ex serbatoio idrovore per la realizzazione di un Centro Polifunzionale a servizio del Centro Tamerici, per un valore di 480mila euro. Avvio dei cantieri imminente anche per il recupero dell'ex Garage Ruspi, che è finanziato con 1 milione di euro. Sempre nel progettone è inserito anche il raddoppio di via Massaro sulla Marina (finanziamento di 8 milioni di euro): «Acquisita la Valutazione di impatto ambientale, stiamo spedendo tutto il materiale per avviare la conferenza dei servizi; conclusa questa, si passerà ai progetti, definitivo e esecutivo, agli espropri e all'appalto per i lavori».

Secondo Ranieri, «siamo sempre nei tempi fissati dai contratti registrati alla Corte dei conti», ma pone un tema: «Occorre rimpinguare gli uffici tecnici per il personale che servirà a gestire tutte queste progettazioni; dobbiamo lavorare affinché i servizi tecnici siano più potenziati, anche per rispondere al futuro, in particolare in relazione al Recovery fund». Ranieri ha poi precisato che «stanno proseguendo gli iter per la realizzazione della Casa della Musica, per la ristrutturazione del ponte sul Fosso Mascarello», ma, ancora, l'assessore ha precisato come «il futuro è legato non solo a tante minime opere pubbliche, ma anche al rapporto con i privati, con il partenariato pubblico-privato».
An. Ap.
© RIPRODUZIONE RISERVATA

© RIPRODUZIONE RISERVATA